Stormo (unità militare)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diagramma della struttura tipica di uno stormo (wing) nelle USAF.

Lo stormo è un'unità aerea di un'aeronautica militare basata su un aeroporto e, di conseguenza, è la suddivisione principale dell'organizzazione operativa periferica di tale forza armata.

Di regola articolata in gruppi di volo, comprende in sé tutte le unità logistiche di supporto necessarie per le operazioni di una base aerea. È comandata da un colonnello pilota od un grado equivalente.

Dal punto di vista dell'organica, lo stormo viene equiparato al reggimento per le forze di terra.

Nell'Aeronautica italiana uno Stormo è normalmente costituito da[1]:

  • un Comando;
  • due Gruppi di Volo;
  • una Squadriglia Collegamenti / Collegamenti e Soccorso
  • Gruppi o Servizi di Supporto Operativo o Logistico diretto.

Lo Stato Maggiore dell'Aeronautica può decidere di dare l'appellativo di stormo anche a Enti ed elementi di organizzazione con assetti da combattimento (come i Fucilieri dell'Aria), che tuttavia non dispongono di vettori aerei né pilotati né teleguidati, oppure organismi la cui principale attività è rivolta al supporto operativo in operazioni reali.

Nell'Aeronautica degli Stati Uniti d'America e Canadian Forces Air Command il termine corrispondente è wing, per l'Aeronautica tedesca Geschwader, per quella francese escadre.

Il termine wing usato dalla Royal Air Force e molto nel Commonwealth ha tuttavia significato diverso, perché corrisponde al gruppo o squadron nelle altre forze aeree occidentali, quindi un'unità molto più piccola di quanto si verifica in altri Paesi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stormi d'Italia: storia dell'aviazione militare italiana, Volume 16 de "Biblioteca del cielo - La Guerra nei cieli - Testimonianze fra cronaca e storia, di Giulio Lazzati, Mursia, 1975
  • Fighter Wing: A Guided Tour of an Air Force Combat Wing - Tom Clancy's Military Reference Series, di Tom Clancy, John Gresham, Berkley Pub Group, 2007, ISBN 0-425-21702-7, 9780425217023

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I reparti dell'AM, da aeronautica.difesa.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]