Storia di fantasmi cinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Storia di fantasmi cinesi
Storia di fantasmi cinesi.jpg
Wu Ma e Leslie Cheung in una scena del film
Titolo originale Sinnui yauman
Lingua originale Cinese
Paese di produzione Hong Kong
Anno 1987
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, comico, melò
Regia Siu-Tung Ching
Soggetto Pu Songling
Produttore Tsui Hark
Montaggio David Wu
Musiche Romeo Díaz, James Wong
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Storia di fantasmi cinesi è un film del 1987 diretto da Siu-Tung Ching, appartenente al "Supergenere" di Hong Kong nato negli anni ottanta. Qui troviamo un cocktail di ghost-story, horror, melò e commedia. Fu il trampolino di lancio per la star Joey Wong.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cina antica. Un giovane studente Ling, si ritrova in un paese ai confini dell'Impero, per riscuotere delle tasse. Ripara in una casa abbandonata, in una foresta infestata da fantasmi e mostri. Troverà lo spettro di una ragazza Siu Sin, costretta a procurare prede (seducendo i viandanti) per il Demone dell'Albero che la tiene prigioniera con una maledizione. Nel frattempo un monaco in missione contro le presenze soprannaturali del luogo, si allea a Ling e Siu Sin per rompere l'incantesimo e uccidere il Demone dell'Albero, in una battaglia all'ultimo sangue in un mondo parallelo dominato da demoni e spettri.

Caratteri[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola, prodotta da Tsui Hark, è una delle prime prove convincenti di Ching Siu-Tung, conosciuto fino a quel momento prevalentemente per il notevole e innovativo lavoro svolto come Martial Arts Director.

L'estetica barocca e la camera ipercinetica saranno dei marchi di fabbrica autoriali di Ching Siu-Tung fin da questo momento; con questa storia, il regista riesce a trovare un equilibrio tra vari generi, con un'ironia ed una levità che il pubblico ha premiato facendo diventare il film uno dei più grandi incassi del cinema di Hong Kong - ed un vero cult per gli occidentali.

La storia d'amore tra le più classiche, per evitare possibili cadute nel melenso è sorretta dagli interventi della slapstick comedy, dalle coreografie dei duelli e da intermezzi grandguignoleschi; questi elementi riescono a interagire in perfetta sinergia creando un'opera di grande divertimento, ma non fine a se stessa.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]