Stanley A. McChrystal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stanley Allen McChrystal
Gen. McChrystal News Briefing2010 cropped2.jpg
14 agosto 1954
Dati militari
Paese servito Stati Uniti Stati Uniti
Forza armata United States Department of the Army Seal.svg United States Army
Grado Generale
Guerre Operation Desert Shield
Operation Desert Storm
Operation Enduring Freedom
Operation Iraqi Freedom
Studi militari Accademia Militare degli Stati Uniti

[1]

voci di militari presenti su Wikipedia

Stanley Allen McChrystal (14 agosto 1954) è un militare statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

McChrystal è nato il 14 agosto 1954 quartogenito di una famiglia con cinque figli maschi e una femmina[1]. Suo padre, Herbert J. McChrystal Jr., servì l'esercito statunitense durante l'occupazione alleata in Germania[1].

Si è diplomato all'Accademia di West Point nel 1976[1], e da allora ha partecipato a numerose operazioni, tra cui la Guerra del Golfo nel 1991[1].

Il 15 giugno 2009 viene incaricato del comando delle truppe NATO in Afghanistan[2].

Nel giugno 2010 Rolling Stone pubblica un'intervista a McChrystal[3], in cui il generale si esprime in maniera aspramente polemica sull'amministrazione di Barack Obama[2]. McChrystal viene così convocato a colloquio col presidente a Washington[2], dove il 23 giugno successivo viene resa nota la sua rimozione dall'incarico, assegnato al generale David Petraeus[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Elizabeth Bumiller, Mark Mazzetti, A General Steps From the Shadows, The New York Times, 12 maggio 2009. URL consultato il 23-06-2010.
  2. ^ a b c Il generale McChrystal si dimette dopo le critiche contro Washington, Corriere della Sera, 10 giugno 2010. URL consultato il 23-06-2010.
  3. ^ (EN) Michael Hastings, The Runaway General, Rolling Stone, 22 giugno 2010. URL consultato il 23-06-2010.
  4. ^ (EN) Obama relieves McChrystal of command, NBC News, 23 giugno 2010. URL consultato il 23-06-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]