Sobieski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
particolare raffigurante la corona reale dei Sobieski

La famiglia Sobieski poi Casa Reale di Sobieski è stata una nobile famiglia polacca che annovera tra i suoi membri anche un re di Polonia, Jan Sobieski.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Secondo una leggenda di famiglia, non riconosciuta però dalla storia moderna, i Sobieski sarebbero discendenti di Leszek II di Polonia. La famiglia cominciò a diventare importante a partire dal XVI secolo, ma divenne tra le più potenti con il suo maggiore esponente, Jan Sobieski, che verrà eletto re di Polonia nel 1674.

Teresa Cunegonda, antenata comune di importanti esponenti delle case reali europee.

Il primo esponente nobile della famiglia fu Marek, nonno di Jan Sobieski, mentre gli ultimi esponenti furono Jakub Ludwik Sobieski, figlio maggiore di Jan, morto nel 1737 e sua figlia Maria Carolina, morta nel 1740.

Jan III con la sua famiglia

Jan Sobieski ebbe 14 figli legittimi, ma solo 4 di questi raggiunsero l'età adulta. A parte Jakub, raggiunsero l'età adulta la figlia Teresa Kunegunda (1676-1730), sposata a Massimiliano II Emanuele di Baviera e i due figli maschi minori Aleksander Benedykt (1677-1714) e Konstanty Władysław (1680-1726), che però non ebbero discendenza.

Discendenti[modifica | modifica sorgente]

Attraverso Teresa Cunegonda Sobieska (1676-1730), tra gli attuali discendenti di Jan Sobieski, i più importanti sono Vittorio Emanuele di Savoia (pretendente al trono d'Italia), Otto d'Asburgo (capo della casa imperiale d'Asburgo fino al 2007), Karl Anselm di Urach (pretendente al trono di Lituania) e Franz di Baviera (attuale pretendente al trono di Baviera).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]