Skyclad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima pratica neopagana, vedi nudità rituale.
Skyclad
Gli Skyclad live al 7° Brintaal Folk Festival di Valstagna (VI)
Gli Skyclad live al 7° Brintaal Folk Festival di Valstagna (VI)
Paese d'origine Inghilterra Inghilterra
Genere Folk metal[1]
Periodo di attività 1990 – in attività
Album pubblicati 15
Studio 11
Live 1
Raccolte 3

Gli Skyclad sono un gruppo heavy metal britannico, considerato l'inventore del sottogenere folk metal[2]. Il nome Skyclad deriva dal termine utilizzato per descrivere la pratica della nudità rituale diffusa nei riti wicca e pagani: i partecipanti sono metaforicamente vestiti (=clad) solo del cielo (=sky) come segno di uguaglianza. Il nome skyclad allude sia alle preferenze religiose del gruppo che alle loro vedute politiche e sociali, come è spiegato nella canzone "Skyclad" del loro primo album.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La band viene fondata nel 1990 dal cantante Martin Walkyier e dal chitarrista Steve Ramsey, dopo la defezione di Walkyier dai Sabbat. L'idea era di fondare una band 'pagan metal' (anche se all'epoca il genere che oggi si associa a quel nome ancora non esistava). Assoldato il bassista Graeme English e il batterista Keith Baxter, firmano un contratto con la label tedesca Noise international e registrano il primo album, The Wayward Sons of Mother Earth, nel 1991. La cover dell'album viene effettuata da Garry Sharpe-Young. Dopo un tour con gli Overkill assoldano Fritha Jenkins al violino e alla tastiera e un secondo chitarrista, iniziando a pensare al genere di cui poi sono considerati fondatori. Pubblicano quindi A Burnt Offering for the Bone Idol nel 1992 e due anni dopo, nel 1994, Prince of the Poverty Line, con Cath Howell che sostituisce Fritha Jenkins. Nel 1995 anche Cath Howell e viene sostituita da Georgina Biddle, con la quale il gruppo registra The Silent Whales of Lunar Sea, album che vede subito dopo la defezione sia di Baxter che di Pugh. Senza due membri fissi alla chitarra e alla batteria la band registra Irrational Anthems nel 1996, Oui Avant-Garde á Chance meno di un anno dopo e The Answer Machine? nel 1997. In questo periodo il gruppo è impossibilitato a fare dei tour veri e propri, anche se nel 1995 sostituiscono i Tiamat come spalla ai Black Sabbath. Solo nel 1998 la band trova Jay Graham alla batteria e Kevin "Riddler the Fiddler" Ridley alla chitarra e con loro registra Vintage Whine nel 1999 e Folkémon nel 2000. Nel 2001 il fondatore Walkyier lascia il gruppo, sia per problemi finanziari si aperché il resto del gruppo riteneva che l'instabilità della band fosse sempre stata dovuta al suo carattere scontroso. Per molti fan questo segna la "morte" della band, dato che Walkyier era il maggiore compositore della band a livello di testi, oltre ad avere uno stile considerato unico dagli stessi fan. Questo porta a vari cambi di lineup, alla fine dei quali Jay Graham viene sostituito da Arron Walton e Kevin Ridley passa alla voce. Con questa formazione il gruppo registra No Daylights... Nor Heel Taps nel 2002, a cui segue uno dei tour più lunghi della band, mentre aumentano i dissidi economici con lo stesso Walkyier, dato che l'album conteneva del materiale scritto dallo stesso ex componente. Nel 2004 la band pubblica il primo album senza il fondatore, A Semblance of Normality, che non segna come molti si aspettavano un taglio con il vecchio stile e anzi diventa l'album più conosciuto della band. Per la'lbum successivo dobbiamo aspettare il 2009, quando viene pubblicato In The... All Together per la Scarlet Records

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Skyclad - Encyclopaedia Metallum: The Metal Archives
  2. ^ The Metal Crypt - Description of the Genres of Metal
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal