Silvisaurus condrayi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Silvisaurus condrayi
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Immagine di Silvisaurus condrayi mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Thyreophora
Infraordine Ankylosauria
Famiglia Nodosauridae
Genere Silvisaurus
Eaton Jr., 1960
Specie S. condrayi
Nomenclatura binomiale
Silvisaurus condrayi
Eaton Jr., 1960

Silvisaurus condrayi Eaton Jr., 1960 è un dinosauro nodosauride, vissuto nel Cretacico inferiore (tra Aptiano e Albiano, 112,6-99,7 milioni di anni fa), i cui resti fossili sono stati rinvenuti in America Settentrionale.[1]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Silvisaurus risulta dalla combinazione della parola latina silva (bosco) e della parola greca sauròs (lucertola) ad indicare quindi la lucertola dei boschi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Silvisaurus condrayi poteva raggiungere una lunghezza di 3,4 m; era ricoperto dalla pesante armatura ossea propria di tutti i nodosauri. Spesse piastre circondavano la regione del collo e serie un po' meno fitte di elementi ossei piatti coprivano il dorso e la coda, massicce spine armavano i fianchi.

Silvisaurus viene però considerato un rappresentante primitivo della famiglia nodosauridi. Mentre infatti nella maggior parte dei nodosauri esiste un becco osseo privo di denti, esso aveva denti nella mascella. Per questa ragione vari paleontologi considerano questo animale un possibile antenato degli altri nodosauri.

Come in molti nodosauri e nei più recenti ankilosauri, il cranio è piuttosto leggero per la drastica riduzione del tessuto osseo dovuta alle abbondanti cavità e ai condotti per il passaggio dell'aria. Questi condotti forse facevano parte di apparati per la produzione di suoni utilizzati per la comunicazione intraspecifica. La produzione di suoni non deve essere stata rara tra i dinosauri: si ritiene che gli adrosauri, animali gregari, avessero sacche nasali gonfiabili e creste ossee cave sul capo proprio per emettere segnali di interesse sociale.

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

La specie tipo fu scoperta da Condray e ricostruita da Eaton,[2] dell'Università del Kansas (USA), da affioramenti della Dakota Formation databili tra l'Aptiano superiore e il Cenomaniano inferiore. Consisteva di uno scheletro incompleto, il cranio (le cui dimensioni erano 33 centimetri di lunghezza e 25 di larghezza) e l'osso sacro.
Fino ad oggi il Silvisaurus include la sola specie S. condrayi, così denominata in onore dello scopritore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Silvisaurus condrayi in Fossilworks. URL consultato il 20 agosto 2014.
  2. ^ Eaton, T. H., Jr. 1960. A new armored dinosaur from the Cretaceous of Kansas. The University of Kansas Paleontological Contributions: Vertebrata 8:1-24.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Palmer, D., ed (1999). The Marshall Illustrated Encyclopedia of Dinosaurs and Prehistoric Animals. London: Marshall Editions. p. 158. ISBN 1-84028-152-9.
  • Eaton, T. H., Jr. 1960. A new armored dinosaur from the Cretaceous of Kansas. The University of Kansas Paleontological Contributions: Vertebrata 8:1-24.
  • Vickaryous, Maryanska, and Weishampel 2004. Chapter Seventeen: Ankylosauria. in The Dinosauria (2nd edition), Weishampel, D. B., Dodson, P., and Osmólska, H., editors. University of California Press.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]