Sheri S. Tepper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sheri Stewart Tepper (Denver, 16 luglio 1929) è una scrittrice statunitense, prolifica autrice di fantascienza, fantasy, horror e mystery.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata e cresciuta nello stato del Colorado, ha lavorato per venticinque anni presso la Rocky Mountain Planned Parenthood e solo dopo essersi ritirata dall'attività di assistenza sociale si è dedicata, a partire dagli anni ottanta, alla narrativa fantastica.

Dopo aver pubblicato alcuni romanzi fantasy diretti ad un pubblico giovanile, nel 1987 porta a termine il suo primo progetto ambizioso,[1] il dittico Le torri del dominio (The Awakeners), formato da North Shore e South Shore.

Seguono Cronache del dopoguerra (The Gate to Women's Country) (1988) e soprattutto Pianeta di caccia (Grass) (1989), dà inizio ad una trilogia ed entra nella cinquina dei candidati al Premio Hugo per il miglior romanzo.

Con gli pseudonimi A. J. Orde e B. J. Oliphant ha scritto negli anni novanta due serie di gialli, affrontati come un piacevole diversivo rispetto alla più impegnativa scrittura degli ambiziosi romanzi di fantascienza.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

La Tepper con i suoi romanzi di fantascienza ha ricevuto svariate nomination ai principali premi del settore.

  • Premio Arthur C. Clarke
    • Gibbon's Decline and Fall: nominato
    • The Family Tree: nominato
    • The Margarets: nominato
    • The Waters Rising: nominato

Opere[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Serie[modifica | modifica sorgente]

  • The True Game
    • The Books of the True Game: Peter
      • King's Blood Four (1983)
      • Necromancer's Nine (1983)
      • Wizard's Eleven (1984)
    • The Books of the True Game: Mavin Manyshaped
      • The Song of Mavin Manyshaped (1985)
      • The Flight of Mavin Manyshaped (1985)
      • The Search of Mavin Manyshaped (1985)
    • The Books of the True Game: Jinian
      • Jinian Footseer (1985)
      • Dervish Daughter (1986)
      • Jinian Star-Eye (1986)
  • Marianne
    • Marianne, the Magus, and the Manticore (1985)
    • Marianne, the Madame, and the Momentary Gods (1988)
    • Marianne, the Matchbox, and the Malachite Mouse (1989)
  • Ettison
    • Blood Heritage (1985)
    • The Bones (1986)
  • Risveglianti
    • Le torri del dominio (The Awakeners) (1987) Editrice Nord, 1992. Originariamente pubblicato in due volumi: Northshore (1987) e Southshore (1987)
  • Plague of Angels
    • A Plague of Angels (1993)
    • The Waters Rising (2010)

Fuori serie[modifica | modifica sorgente]

  • The Revenants (1984)
  • Dopo il lungo silenzio (After Long Silence) (1987) Fanucci, 1998 ISBN 8834706390
  • Cronache del dopoguerra (The Gate to Women's Country) (1988) Urania 1259
  • Beauty (1991)
  • Shadow's End (1994)
  • Gibbon's Decline and Fall (1996)
  • The Family Tree (1997)
  • Six Moon Dance (1998)
  • Singer from the Sea (1999)
  • The Fresco (2000)
  • The Visitor (2002)
  • Seeking Splendor (2003)
  • The Companions (2003)
  • The Margarets (2007)

Con lo pseudonimo di E. E. Orlak[modifica | modifica sorgente]

  • Still Life (1989)

Con lo pseudonimo di A. J. Orde[modifica | modifica sorgente]

  • Jason Lynx Mysteries
    • A Little Neighborhood Murder (1989)
    • Death and the Dogwalker (1990)
    • Death for Old Times' Sake (1992)
    • Looking for the Aardvark (1993)
    • A Long Time Dead (1995)
    • A Death of Innocents (1997)

Con lo pseudonimo di B. J. Oliphant[modifica | modifica sorgente]

  • Shirley McClintock Mysteries
    • Dead in the Scrub (1990)
    • The Unexpected Corpse (1990)
    • Deservedly Dead (1992)
    • Death and the Delinquent (1993)
    • Death Served Up Cold (1994)
    • A Ceremonial Death (1996)
    • Here's to the Newly Dead (1997)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sheri S. Tepper, Autoritratto, p. III, in Sheri S. Tepper, Le torri del dominio. Milano, Editrice Nord, 1992
  2. ^ Sheri S. Tepper, op. cit., p. IV

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 13841439 LCCN: n87909711