Shandong Luneng Taishan Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Shandong Luneng Taishan Football Club
山东鲁能泰山足球俱乐部
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Arancione e Blu.svg Arancione
Dati societari
Città Jinan, Cina
Paese Cina Cina
Confederazione AFC
Federazione Flag of the People's Republic of China.svg CFA
Campionato Chinese Super League
Fondazione 1988
Presidente Cina Sun Guoyu
Allenatore Brasile Cuca
Stadio Shandong Stadium
(43.700 posti)
Palmarès
Titoli nazionali Star*.svgStar*.svgStar*.svgStar*.svg

3 Chinese Super League

1 Jia-A League

Si invita a seguire il modello di voce

Lo Shandong Luneng (cinese semplificato: 山东 鲁能 泰山) è una società calcistica cinese fondata nel 1988, che milita nella Chinese Super League. La squadra gioca le partite casalinghe allo stadio Shandong di Jinan. Il club ha una tradizione di allenatori stranieri: il primo allenatore straniero è stato Kim Jung-Nam che ha guidato la Corea nella Coppa del mondo del 1986.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La squadra è stata promossa nella massima serie nel 1994. Durante i primi quattro anni il club aveva avuto diversi problemi finanziari anche per questo ha ceduto diversi giocatori importanti come Wang Dongning e Lung Bo nel calciomercato del 1994.[senza fonte] Nel 1995 lo Shandong Luneng vince la Coppa della Cina. L'anno successivo raggiungono la finale di coppa, ma vennero battuti a Pechino dal Beijing Guoan. La squadra oscillò dal quinto al sesto posto in campionato per quattro anni. Il calciatore Maozhen fu uno dei giocatori più rappresentativi della formazione cinese in quegli anni e infatti nel 1996 ritirò il premio di capocannoniere con 13 gol in campionato. Xing Rui è stato il capitano dello Shandong nel periodo tra il 1994 e il 1997.

L'allenatore coreano Kim Jung-Nam allenò la squadra all'inizio del 1998 con discreto successo. Dopo le dimissioni di Kim, prese il suo posto Yin Tiesheng, che riuscì a portare la squadra ai vertici della classifica. Nella stagione 1999-2000, l'allenatore Slobodan Santrač raggiunse immediatamente il successo al suo primo anno in Cina. L'allenatore fu costretto poi a dimettersi nel 2000 e venne rimpiazzato dal giovane allenatore Djoko Koković.

Nel 2001 Boris Ignatyev divenne il nuovo allenatore della squadra. I risultati furono deludenti, subendo anche pesanti sconfitte, come ad esempio nel girone di qualificazione dell'Asia Club Championship, dove riuscì a perdere 2-6 col Jubilo Iwata e 0-6 col Suwon Samsung.

Nel 2002 è un altro allenatore russo, Valerij Nepomnjaščij, a prendere le redini della formazione di Jinan. Nonostante il cambio di allenatore, tuttavia, la squadra si ritrova a lottare per la salvezza.

Con Ljubisa Tumbaković, che allenò dal 2004 al 2009, la formazione cinese riuscì a fare il salto di qualità vincendo molti trofei. La straordinaria continuità della squadra portò Li Jinyu a vincere il premio top scorer del campionato nel 2006 e 2007. Nell'AFC Champions League 2005, lo Shandong riuscì a raggiungere i quarti di finale dopo aver sconfitto i Yokohama F. Marinos, perdendo poi clamorosamente in Arabia Saudita con l'Al-Ittihad (squadra vincitrice della competizione) per 7-2 . In quella partita l'allenatore Tumbakovic, i giocatori Zheng Zhi e Predrag furono espulsi per comportamento offensivo e violento.[senza fonte] Durante quegli anni lo Shandong riuscì a vincere la Coppa di Lega. Ma la soddisfazione più grande per il club arriva durante La stagione 2006, dove vinse il campionato con quasi 20 punti di vantaggio sulla seconda e con diverse giornate d'anticipo.

Lo Shandong Luneng continuò la sua striscia positiva anche nell'ACL dove ottenne molte vittorie soprattutto nel 2005 e nel 2007. Nei primi mesi del 2009 la squadra acquistò il centrocampista Zhou Haibin, calciatore del PSV Eindhoven, a parametro zero. La squadra concluse quarta in campionato, e Ljubisa Tumbaković lasciò il club dopo sei anni di lavoro.

Branko Ivankovic ha preso la squadra nel dicembre 2009. Il club, dopo la Coppa del mondo, riuscì a trovare un accordo su base biennale con l'attaccante della Nazionale neozelandese Shane Smeltz, che però lasciò il club dopo soli cinque giorni dalla firma del contratto.

Nella stagione 2010 il club vinse per la quarta volta il campionato.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

1999, 2006, 2008, 2010

Rosa attuale[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Cina P Yang Cheng
2 Cina D Liu Jindong
3 Cina D Du Wei
4 Australia D Ryan McGowan
5 Cina D Wang Qiang
6 Cina C Zhou Haibin
7 Cina C Cui Peng
8 Cina C Wang Yongpo
9 Cina A Han Peng
10 Brasile A Aloísio
11 Cina D Wang Tong
12 Cina P Geng Xiaofeng
14 Cina C Mirahmetjan Muzepper
15 Cina D Yuan Weiwei
16 Cina D Zheng Zheng
17 Cina C Wu Xinghan
18 Libano C Roda Antar
19 Cina C Zhang Chi
20 Cina A Wang Gang
21 Cina C Liu Binbin
N. Ruolo Giocatore
22 Cina P Shao Puliang
23 Cina C Zhao Mingjian
24 Cina A Lü Zheng
25 Cina D Liu Yang
26 Cina C Xia Ningning
27 Cina C Luo Senwen
28 Cina A Hao Junmin
29 Brasile A Gilberto Macena
30 Romania A Marius Niculae
31 Cina C Ma Long
32 Cina C Ma Xingyu
33 Cina C Jin Jingdao
34 Cina P Han Rongze
35 Cina C Sun Dong
36 Cina D Li Songyi
37 Cina D Otkur Hasan
38 Cina A Chen Hao
39 Cina A Yang Xu
40 Brasile A Vagner Love
42 Argentina C Walter Montillo

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Staff


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio