Santa Maria degli Angeli (Assisi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Maria degli Angeli
frazione
Santa Maria degli Angeli – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Umbria-Stemma.svg Umbria
Provincia Provincia di Perugia-Stemma.png Perugia
Comune Assisi-Stemma.png Assisi
Territorio
Coordinate 43°03′32″N 12°34′41″E / 43.058889°N 12.578056°E43.058889; 12.578056 (Santa Maria degli Angeli)Coordinate: 43°03′32″N 12°34′41″E / 43.058889°N 12.578056°E43.058889; 12.578056 (Santa Maria degli Angeli)
Altitudine 218 m s.l.m.
Abitanti 7 719[1] (09/10/2011)
Altre informazioni
Cod. postale 06081
Prefisso 075
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti Angelani
Patrono Sant'Antonio abate
Giorno festivo 17 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Maria degli Angeli

Santa Maria degli Angeli è una frazione del comune di Assisi, in provincia di Perugia.

Ha 7719 abitanti[1], che ne fa la frazione più popolosa del comune. Geograficamente situato circa 4 km a sud rispetto alla città di Assisi, giace interamente sulla pianura della Valle Umbra.

Il nome del paese è stato utilizzato dai missionari francescani spagnoli, nel 1781, per battezzare la città californiana di Los Angeles[senza fonte].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il paese prende il nome dall'omonima basilica cinquecentesca, che domina l'intera pianura ai piedi di Assisi. Nel 576, in zona venne edificata una piccola cappella dai benedettini del Monastero di San Benedetto del Monte Subasio. Intorno al 1000, la zona era nota con il nome di Cerreto di Porziuncle, per via della presenza di una vasta zona boschiva. La cappella venne restaurata da San Francesco nel XII secolo, che vi morì nel 1226: da allora è identificata con il nome di Cappella della Porziuncola.

La basilica di Santa Maria degli Angeli, vista dal sagrato.

Alla chiesetta si aggiunsero poi un convento e alcuni piccoli oratori. Nel 1216, san Francesco ricevette una visione nella quale Gesù gli comunicava che chiunque avesse visitato la chiesetta, debitamente confessato e comunicato, avrebbe ricevuto il perdono dei peccati. Papa Onorio III approvò tale indulgenza, e fissò nella data del 1 e 2 agosto di ogni anno la festa del Perdono, che continua a richiamare anche ai giorni nostri un gran numero di turisti religiosi.

Nella seconda metà del XVI secolo, papa Pio V fece innalzare una possente basilica, progettata da Galeazzo Alessi, a mo' di riparo per la piccola Porziuncola, oramai divenuta una affollata meta di pellegrinaggio.

Economia[modifica | modifica sorgente]

La principale industria del paese è rappresentata dal turismo, con un ingente numero di alberghi, pensioni, affittacamere (ca. 4.000 posti letto), utilizzati dai pellegrini che giungono in visita ad Assisi. Nel paese si trova la stazione ferroviaria della città di Assisi, lungo la linea Foligno-Terontola. Vista l'impossibilità di sviluppo edilizio in prossimità del centro di Assisi, S. Maria degli Angeli rappresenta il nucleo industriale del territorio, con fonderie, industrie meccaniche, mobilifici ed industrie tessili.

Monumenti e luoghi d'arte[modifica | modifica sorgente]

La Porziuncola, vista dalla navata centrale della basilica.
  • Porziuncola (XIII secolo), una delle tre chiese restaurate da san Francesco, nella quale egli morì;
  • Basilica di Santa Maria degli Angeli (1684), imponente chiesa (116 x 65 m, con cupola alta 75 m) in stile baroccheggiante, progettata da Galeazzo Alessi;
  • Fontana delle Ventisei Cannelle (1610), fatta costruire sul fianco della basilica dalla famiglia Medici di Firenze;
  • Palazzo del Capitano del Perdono (1617), situato a lato della basilica, è un palazzo a due piani, con una bella facciata caratterizzata da un doppio loggiato ad archi. Esso era la sede dell'ufficiale preposto al controllo della folla di pellegrini che giungeva in occasione della festa del Perdono;
  • Strada Mattonata (anni '90), sentiero monumentale di circa 3 km in mattoni che congiunge Santa Maria degli Angeli all'acropoli di Assisi, ricalcando il tracciato di un antico percorso;
  • Teatro Lyrick (anni '90), moderno teatro da 1.000 posti (palcoscenico da 40 x 17 m), progettato dall'architetto Morandi (scuola Nervi) e ricavato nel complesso dell'ex-opificio chimico Montedison.

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

  • asili nido, asilo comunale e privato (Suore Francescane)
  • scuola elementare tempo normale e tempo pieno
  • scuola media inferiore
  • ITIS (istituto tecnico industriale), Istituto Geometri, Ragioneria, Liceo Scientifico (Assisi - ann.convitto nazionale Principe di Napoli), Liceo Classico, Linguistico, socio-psicopedagogico (Assisi - Sesto Properzio), IPSAR istituto alberghiero (Assisi)
  • Università degli studi di Perugia-sede di Economia del Turismo

Sport[modifica | modifica sorgente]

Il sodalizio calcistico della frazione, ed il più importante di tutto il comune, è l'A.S.D. Angelana 1930, che vanta 13 apparizioni in Serie D nella sua storia.

Impianti sportivi[modifica | modifica sorgente]

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Santa Maria degli Angeli è gemellata con:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Censimento Istat 2011

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Umbria Portale Umbria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Umbria