Ryan Miller (hockeista su ghiaccio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ryan Miller
Ryan Miller 4 2014-03-23.JPG
Miller con la maglia dei St. Louis Blues
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 79 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Presa Sinistra
Squadra Vancouver Canucks Vancouver Canucks
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1999-2002 Michigan St. Spartans Michigan St. Spartans 105 0 6 6
Squadre di club0
2002-2014 Buffalo Sabres Buffalo Sabres 587 0 10 10
2002-2006 Rochester Americans Rochester Americans 198 0 2 2
2014 St. Louis Blues St. Louis Blues 25 0 0 0
2014- Vancouver Canucks Vancouver Canucks 0 0 0 0
Nazionale
2001- Stati Uniti Stati Uniti 15 0 0 0
NHL Draft
1999 Buffalo Sabres Buffalo Sabres 138a scelta ass.
Palmarès
Giochi olimpici invernali 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1 luglio 2014

Ryan Miller (East Lansing, 17 luglio 1980) è un hockeista su ghiaccio statunitense professionista che gioca nel ruolo di portiere. Dalla stagione 2014-15 gioca nella National Hockey League con la squadra dei Vancouver Canucks. È il fratello maggiore di Drew Miller, anch'egli giocatore di hockey.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Miller con la maglia dei Buffalo Sabres nel 2010

Giocando per l'Università del Michigan, stabilì il record di shutout in NCAA (26) e nel 2001 vinse l'Hobey Baker Awards come miglior atleta universitario.

Nel 2002 fu scelto per la National Hockey League dai Buffalo Sabres, che lo mandarono a fare esperienza in AHL con i Rochester Americans, pur riuscendo a giocare 15 partite in NHL. Nella stagione 2004-2005, a causa del Lock-Out, giocò solo per gli Americans, con cui raggiunse il precedente record di vittorie in regular season (41) di Gerry Cheeves. Fu inserito nel primo All-Star Team e vinse l'Aldege "Baz" Bastien Memorial Award come miglior portiere della lega.

Negli anni successivi si impose come titolare della squadra di Buffalo. Nella stagione 2006-2007 fu nominato portiere titolare della Eastern Conference per l'All-Star Game, in cui giocò il primo periodo, subendo tre gol (la partita terminò con una sconfitta per 12-9). La sua miglior stagione rimane la 2009-2010: in essa, Miller vinse 41 delle 69 gare disputate, subendo 150 gol (media di 2,22 gol subiti a partita ed una percentuale di parata del 0,929) e ottenendo 5 shutout, vincendo così il Vezina Trophy come miglior portiere della lega. Tuttavia, i Sabres, seppur vincitori della Northeast Division, furono eliminati nel primo turno di playoff dai Boston Bruins.

Il 4 febbraio 2012 ha superato Dominik Hasek per numero di vittorie con i Sabres raggiungendo quota 235, grazie al 4-3 agli shootout in casa dei New York Islanders. Il 26 aprile 2013 è diventato il dodicesimo portiere capace di giocare 500 partite in NHL con la stessa maglia; il traguardo è stato toccato in occasione della gara vinta per 2-1 in overtime contro i New York Islanders, in cui ha parato 31 tiri.

Il 1 marzo 2014 lasciò Buffalo per trasferirsi ai St. Louis Blues insieme a Steve Ott in cambio di Jaroslav Halák, Chris Stewart e una scelta al Draft.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Miller fu convocato dagli USA per le Olimpiadi Invernali 2006 di Torino, ma non scese mai in campo. Fu invece titolare in quelle del 2010 a Vancouver, in cui la sua nazionale giunse fino in finale, dove venne battuta per 3-2 dal Canada; nonostante ciò, fu nominato miglior giocatore del torneo.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Miller con la maglia dei Rochester Americans
  • AHL First All-Star Team: 1
2004-2005
Vancouver 2010
Vancouver 2010
Vancouver 2010
1999-2000, 2000-2001
2000-2001

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il 3 settembre 2011 ha sposato con l'attrice Noureen DeWulf.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]