Roberto Canessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto Canessa

Roberto Jorge Canessa Urta (Montevideo, 17 gennaio 1953) è uno dei sedici superstiti del disastro aereo delle Ande nel quale venne coinvolta la squadra di rugby di un istituto religioso, l'Old Christians Club Rugby Union di Montevideo. Assieme a Fernando Parrado, fu in grado di attraversare le Ande e chiedere soccorso a un mandriano, Sergio Catalan.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A quell'epoca era uno studente di medicina e aveva 19 anni. Era fidanzato con Laura Surraco, figlia di un medico. In virtù della sua prestanza fisica i suoi compagni lo chiamavano muscolo. Egli fu anche il primo dei sopravvissuti a suggerire di alimentarsi con la carne dei compagni deceduti, rompendo così un forte tabù e mangiando il primo boccone.

Canessa, assieme a Fernando Parrado, decise di intraprendere una traversata delle Ande, che durò 10 giorni, per cercare aiuto.

Dopo l'incidente[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente Canessa rivelò che era stato il pensiero di sua madre e della sua ragazza a fargli prendere la decisione di intraprendere la traversata delle Ande in cerca di soccorsi. Sposò poi Laura, avendo due figli e una figlia, e divenne cardiologo.

Nel film Alive - Sopravvissuti del 1993, Canessa venne interpretato dall'attore Josh Hamilton.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Canessa fu candidato alle elezioni presidenziali dell'Uruguay, vinte nel 1994 da Julio María Sanguinetti; ottenne lo 0,08% dei voti[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corte Electoral del Uruguay, Elecciones nacionales de 1994. URL consultato il 12 novembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie