Rainbow Bridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Rainbow Bridge
(レインボーブリッジ Reinbō Burijji?)
Tokyo odaiba.jpg
Stato Giappone Giappone
Città Odaiba, Tokyo
Coordinate 35°38′11″N 139°45′49″E / 35.636389°N 139.763611°E35.636389; 139.763611
Mappa di localizzazione: Giappone
Tipologia Ponte sospeso
Materiale Acciaio
Lunghezza 798 m
Luce max. 580 m
Altezza luce 52 m
Larghezza 49 m
Altezza 126 m
Costruzione 1987-1993
 

Coordinate: 35°38′11″N 139°45′49″E / 35.636389°N 139.763611°E35.636389; 139.763611

Il Rainbow Bridge (レインボーブリッジ Reinbō Burijji?) è un ponte sospeso situato a Tokyo, nel quartiere di Minato. Attraversa la parte settentrionale della Baia di Tokyo, tra Shibaura e l'isola artificiale di Odaiba. La sua costruzione iniziò nel 1987 e si concluse nel 1993, quando il 26 agosto fu aperto al pubblico. È lungo 798 metri e la campata maggiore misura 580 metri, è largo 49 metri e la strada si trova a 52 metri dal livello del mare, anche se le torri raggiungono un'altezza di 126 metri. Il nome ufficiale è Shuto Kōsoku Jūichi-gō Daiba-sen Tōkyō-kō Renraku Kyō (首都高速11号台場線・東京港連絡橋(臨港道路)?) ma il nome Rainbow Bridge, abbreviato in RB, entrò rapidamente nel linguaggio colloquiale.

Le torri del ponte sono bianche e si armonizzano con la skyline di Tokyo vista da Odaiba; luci colorate, situate sui cavi, le illuminano di varie tonalità grazie all'energia immagazzinata durante il dì con la luce solare.

Uso[modifica | modifica sorgente]

Il Rainbow Bridge colorato di arcobaleno la notte.

Il ponte è diviso in due parti ed ha complessivamente tre linee di trasporto: la Shuto Kōsoku Dōro, usata dalle macchine, si trova nella parte superiore mentre in quella inferiore viaggia la Metropolitana Yurikamome e di lato ad essa sono posti i percorsi pedonali, inoltre al centro della parte inferiore c'è anche la strada 482 della prefettura di Tokyo, un tempo a pagamento. Non può essere attraversato da biciclette o da motociclette di cilindrata minore o uguale a 50cc.

I pedoni possono transitare sia sul lato a nord, dal quale sono visibili il porto di Tokyo e la Tokyo Tower, sia sul lato sud, dove si possono osservare la baia di Tokyo e talvolta il monte Fuji, accedendo dalla stazione di Tamachi o dalla stazione di Shibaura-futō; il transito ai pedoni è permesso dalle 9 alle 21 in estate e dalle 10 alle 18 in inverno.

Il ponte nella finzione[modifica | modifica sorgente]

Il ponte è stato rappresentato in diverse opere di finzione:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]