Pravda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Pravda (disambigua).
Правда
Pravda
Logo di ПравдаPravda
Stato URSS URSS
Lingua russo
Periodicità Quotidiano
Fondazione 5 maggio 1912
Chiusura 14 marzo 1992
Sede Mosca
Editore PCUS
 
Vladimir Lenin mentre legge la Pravda
Un numero del giornale sovietico del 16 marzo 1917

La Pravda (Правда, in italiano Verità) è stato l'organo ufficiale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima Pravda fu fondata da Lev Trockij ed era un giornale di impostazione socialdemocratica destinata agli operai russi; veniva pubblicata all'estero - il primo numero a Vienna, il 3 ottobre del 1908 - per sfuggire alla censura della Russia zarista.

Fallito nel 1910 il tentativo di ricomporre la scissione del Partito Operaio Socialdemocratico Russo, dal momento che il giornale di Trockij aveva dovuto sospendere le pubblicazioni per mancanza di fondi, un giornale di eguale nome fu fondato il 5 maggio 1912 dalla fazione bolscevica, che ne fece il principale mezzo di comunicazione del Partito.

Proprio attraverso la Pravda Lenin pubblicò, nell'aprile 1917, le celebri Tesi di Aprile, che determinarono una significativa svolta nel processo rivoluzionario sovietico.

Fino al 1991 la Pravda fu il giornale del partito comunista sovietico e in quanto tale voce ufficiale del governo sovietico. Raggiunse la massima notorietà nel mondo occidentale durante la Guerra fredda.

La Pravda viene pubblicata ancora oggi. Esistono e sono esistiti numerosi quotidiani più o meno famosi dal titolo simile, spesso dedicati - almeno in origine - ad un pubblico più specifico, ad esempio la Komsomolskaja Pravda, nato come giornale del Komsomol, movimento giovanile del partito comunista sovietico.

Il titolo è stato oggetto anche dell'ironia popolare, affiancato ad un altro giornale, le Izvestia (Известия, in italiano Notizie)

(RU)
« В Правде нет известий и в Известиях нет правды »
(IT)
« Nella Verità non ci sono notizie e nelle Notizie non c'è verità »

Le pubblicazioni vennero sospese il 14 marzo 1992 in seguito a decreto di Boris Eltsin; diversi componenti della redazione fondarono allora un quotidiano dallo stesso titolo, che è oggi una testata d'informazione formato tabloid. L'omonimo sito attualmente online non ha invece alcun rapporto con la vecchia "Pravda".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di Lenin (2) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (2)
— 1945 e 1962
Ordine della Rivoluzione d'Ottobre - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Rivoluzione d'Ottobre
— 1972

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]