Polisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polisse
Polisse.png
Maïwenn in una scena del film.
Titolo originale Polisse
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia
Anno 2011
Durata 134 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere drammatico, poliziesco
Regia Maïwenn
Sceneggiatura Maïwenn ed Emmanuelle Bercot
Produttore Alain Attal
Produttori associati: Stéphane Célérier, Valérie Garcia, Véronique Cuilhe, Dominique Boutonnat, Arnaud Bertrand, Hubert Caillard, Alain Kappauf
Casa di produzione Les Productions du Trésor, ARTE France Cinéma, Mars Films, Chaocorp, Shortcom
Distribuzione (Italia) Lucky Red
Fotografia Pierre Aïm
Montaggio Laure Gardette, Yann Dedet
Musiche Stephen Warbeck
Scenografia Nicolas de Boiscuillé
Costumi Marité Coutard
Trucco Natacha Bernett
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Polisse è un film del 2011, scritto, diretto e interpretato da Maïwenn, che racconta le vicende della squadra di protezione dei minori della polizia di Parigi.

Presentato in concorso al 64º Festival di Cannes, ha vinto il Premio della giuria.[1]

Ha ricevuto ben tredici candidature ai Premi César 2012, vincendo due premi, per la migliore promessa femminile (con Naidra Ayadi) e il miglior montaggio.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film, crudo, racconta di una squadra di agenti della polizia di Parigi che si occupa della tutela di minori, esposti a vari tipi di violenze: abusi sessuali, induzione alla prostituzione, mancanza di alloggio ed istruzione. I poliziotti sono messi a dura prova dal loro lavoro: le quotidiane violenze che devono fronteggiare minano l'equilibrio degli agenti, che spesso non riescono a vivere serenamente le relazioni familiari e sociali della propria vita privata. Anche il clima all'interno della squadra ne risente: ci sono momenti di amicizia e vero cameratismo; relazioni sentimentali tra colleghi; discussioni e furiosi litigi.

La squadra deve faticosamente relazionarsi con gli altri reparti di polizia e con un superiore burocrate e distaccato.

Melissa, una giovane fotografa, viene mandata ad affiancare gli agenti per documentarne il lavoro. Il suo arrivo cambia gli equilibri tra i colleghi: inizialmente osteggiata per il distacco con cui svolge il proprio lavoro di reporter, viene poi integrata sempre di più, fino ad instaurare una relazione con Fred. Ma insieme all'amore che nasce, la squadra è travolta dalla tragedia finale.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 2011, festival-cannes.fr. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  2. ^ (FR) Palmarès - Polisse, academie-cinema.org. URL consultato il 25 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema