Pluralia tantum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Grammatica latina.

I nomina pluralia tantum (in latino "nomi solamente plurali"), spesso detti in forma abbreviata pluralia tantum sottintendendo nomina, sono quei sostantivi che possiedono solo la forma plurale, anche se possono rifersi ad un solo oggetto.

I pluralia tantum, non sono una prerogativa del latino; ne esistono degli esempi anche in italiano come "forbici" ed "occhiali", l'espressione "Passami gli occhiali" è usata normalmente per chiedere un solo oggetto, al pari di "Usa quelle forbici".

Opposti ai nomina pluralia tantum sono i nomina singularia tantum, che esistono solo al singolare.

Pluralia tantum della I declinazione[modifica | modifica sorgente]

  • angustiae, -arum (passaggio stretto)
  • cunae, -arum (culla)
  • deliciae, -arum (delizia)
  • divitiae, -arum (ricchezza)
  • epulae, -arum (banchetto)
  • indutiae, -arum (tregua)
  • insidiae, -arum (agguato)
  • minae, -arum (minaccia)
  • nuptiae, -arum (le nozze)
  • tenebrae, -arum (tenebre)
  • exequiae, -arum (esequie)
  • reliquiae, -arum (reliquie)
  • Kalendae, -arum (primo giorno del mese)

Tra i nomi di città si ricordano:

  • Athenae, -arum (Atene)
  • Cannae, -arum (Canne)
  • Cumae, -arum (Cuma)
  • Pisae, -arum (Pisa)
  • Syracusae, -arum (Siracusa)
  • Thebae, -arum (Tebe)

Pluralia tantum della II declinazione[modifica | modifica sorgente]

  • arma, -orum (armi)
  • cibaria, -orum (il cibo)
  • exta, -orum (viscere)
  • fasti, -orum (elenchi consolari)
  • hiberna, -orum (accampamento invernale)
  • inferi, -orum (dèi inferi, oltretomba)
  • liberi, -orum (figli, maschi e femmine)
  • spolia, -orum (bottino di guerra)
  • superi, -orum (dèi superi, gli uomini, i mortali)

Tra i nomi di città si ricordano:

  • Argi, -orum (Argo)
  • Corioli, -orum (Corioli)
  • Delphi, -orum (Delfi)
  • "Pompeii, -orum" (Pompei)
  • Veii, -orum (Veio)

Pluralia tantum della III declinazione[modifica | modifica sorgente]

Sono pluralia tantum alcuni nomi geografici:

  • Alpes, -ium (Alpi)
  • Ciclades, -ium (le isole Cicladi)
  • Gades, -ium (Cadice)
  • Sardes, -ium (Sardi)

i nomi di feste:

  • Ambarvalia, -ium (Ambarvali, feste in onore di Cerere)
  • Bacchanalia, -ium (Baccanali)
  • Lupercalia, -ium (Lupercali)
  • Saturnalia, -ium (Saturnali)

ed altri:

  • fides, -ium (lira)
  • fores, -ium (porta a due battenti)
  • Manes, -ium (Mani)
  • moenia, -ium (mura della città)
  • optimates, -ium/-um (ottimati)
  • Penates, -ium/-um (Penati)
  • viscera, -um (le viscere, gli organi interni)

Uso[modifica | modifica sorgente]

Con i nomina pluralia tantum è necessario utilizzare il predicato, la copula e il nome del predicato ed eventuali aggettivi nella forma plurale, ad esempio:

  • Athenae clarae sunt (Atene è famosa)

L'apposizione, invece, resta al singolare:

  • Civitas Venetiae (città di Venezia)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lingua latina