Piper PA-44 Seminole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piper PA-44 Seminole
Piper PA-44 Seminole
Piper PA-44 Seminole
Descrizione
Tipo Aereo civile
Equipaggio Uno
Costruttore Piper Aircraft
Data primo volo 1978
Data entrata in servizio 1979
Dimensioni e pesi
Lunghezza 8,41 m
Apertura alare 11,77 m
Superficie alare 17,1 m²
Peso max al decollo 1,723 kg
Passeggeri 3
Propulsione
Motore Lycoming O-360-A1H6 e un Lycoming LO-360-A1H6
Prestazioni
Velocità max 364 km/h al livello del mare.
Velocità di crociera 309 km/h
Raggio di azione 1,630 km
Quota di servizio 15,000 ft
Tangenza 3920 m

[senza fonte]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Piper PA-44 Seminole è un bimotore da turismo ad ala bassa prodotto dall'azienda statunitense Piper Aircraft. [1]

Sviluppo dei monomotori Piper Cherokee, viene utilizzato soprattutto per addestramento al volo con gli aerei plurimotore.[1] [2] Il Seminole è stato costruito nel 1979-82, nel 1989-90 ed ancora dal 1995.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

I primi Seminole in produzione sono forniti di due motori Lycoming O-360-E1A6D 180-hp (135 kW). Il motore destro è una variante del Lycoming LO-360-E1A6D, che gira nel verso opposto al motore di sinistra. Questa caratteristica rende il velivolo più controllabile nel caso un motore debba essere interrotto o si spenga. [3][4] I successivi Seminole prodotti sono stati costruiti con motori Lycoming O-360-A1H6. [4] Questo aereo è stato certificato il 10 marzo 1978. [4]

La versione PA-44-180T Turbo Seminole è stata certificata il 29 novembre 1979 ed è stata sviluppata fra il 1981 e il 1982, aveva due motori Lycoming TO-360-E1A6D da 180-hp (135 kW) dotati di turbocompressore. Il peso lordo al decollo del Turbo Seminole è 3925 libbre (1780 chilogrammi), mentre il peso all'atterraggio rimane a 3800 libbre (1723 chilogrammi). [4]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

PA-44-180 Seminole
versione con due motori Lycoming O-360-E1A6D o due Lycoming O-360-A1H6.[4]
PA-44-180T Turbo Seminole
versione con due motori Lycoming TO-360-E1A6D dotati di turbocompressore.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b New Piper Aircraft, Welcome to the Seminole. URL consultato il 2 ottobre 2007.
  2. ^ Montgomery, MR & Gerald Foster: A Field Guide to Airplanes, Second Edition, pag. 92 Houghton Mifflin Company, 1992. ISBN 0-395-62888-1
  3. ^ New Piper Aircraft, Seminole Price and Standard Equipment, undated. URL consultato il 2 ottobre 2007.
  4. ^ a b c d e f Federal Aviation Administration, TYPE CERTIFICATE DATA SHEET NO. A19SO Revision 10 (PDF), agosto 2006. URL consultato il 9 settembre 2008.

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]