Piota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piota
Piota
Immagine invernale dell'alto corso del torrente
Stato Italia Italia
Regioni Piemonte Piemonte
Lunghezza 32,1 km[1]
Portata media 2,74 m³/s[2]
Bacino idrografico 113.34 km²[1]
Nasce Monte Pracaban
Affluenti Gorzente
Sfocia Orba

44°40′57.64″N 8°39′50.29″E / 44.682677°N 8.663969°E44.682677; 8.663969Coordinate: 44°40′57.64″N 8°39′50.29″E / 44.682677°N 8.663969°E44.682677; 8.663969

Mappa del fiume

Il Piota è un torrente del Piemonte lungo 32 km che scorre interamente nella Provincia di Alessandria.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Il torrente nasce dal versante piemontese del monte Pracaban a 948 m d'altezza scavando poi il suo percorso tra i monti dell'Appennino Ligure in luoghi selvaggi che fanno parte del Parco Regionale delle Capanne di Marcarolo. Attraversa i comuni (tutti in provincia di Alessandria) di Bosio, Casaleggio Boiro, Lerma, Tagliolo Monferrato, Rocca Grimalda e Silvano d'Orba; qui si getta nell'Orba, a un'altitudine di 196 m s.l.m.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Nel Piota viene pescata la trota e si possono trovare piccole pagliuzze d'oro.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b AA.VV., Elaborato I.c/5 (PDF) in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini Idrografici, Regione Piemonte, 1-7-2004. URL consultato il 2-4-2010.
  2. ^ AA.VV., Elaborato I.c/7 (PDF) in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini Idrografici, Regione Piemonte, 1-7-2004. URL consultato il 2-4-2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]