Pensieri pericolosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pensieri pericolosi
Titolo originale Dangerous Minds
Paese di produzione USA
Anno 1995
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia John N. Smith
Soggetto Michael J. Wilson
Sceneggiatura Ronald Bass
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Pensieri pericolosi (Dangerous Minds) è un film del 1995 di John N. Smith, interpretato da Michelle Pfeiffer.

È basato sul libro autobiografico My Posse Don't Do Homework (re-intitolato Dangerous Minds nel 1996) di LouAnne Johnson, scrittrice, insegnante ed ex-marine statunitense.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver prestato servizio per nove anni nel Corpo dei Marines, Louanne Johnson decide di lasciare l'esercito e di dedicarsi all'insegnamento; grazie all'aiuto dell'amico e poi collega Hal Griffith, riesce ad ottenere un incarico come assistente per insegnare lettere in un liceo californiano.

Louanne dovrà fare i conti con una classe considerata la più difficile dell'istituto; la classe è composta per lo più da afroamericani e ispanici, tutti provenienti da famiglie disagiate, i quali prendono ordini dal loro capo Emilio Ramirez, che si rivelerà poi essere il più intelligente tra i suoi compagni. L'ex Marine non demorde e utilizza qualsiasi metodo per far breccia nei suoi studenti - nei quali la tradizionale pedagogia ha fallito - riuscendo così infine ad essere ben accetta.

Improvvisamente un giorno Emilio muore ucciso da uno spacciatore al quale aveva soffiato la ragazza, mentre un'altra alunna di LouAnne scopre di essere incinta; la professoressa partecipa al dolore della classe, anche se il preside della scuola e l'amministratore la invitano a lavarsene le mani e a proseguire per la sua strada, dato che questi ragazzi per loro non hanno speranza. LouAnne dopo varie lotte decide di lasciare l'insegnamento, ma nell'ultimo incontro con i suoi alunni scopre di essere riuscita a cambiarli: i ragazzi hanno capito che l'unica via che hanno a disposizione per uscire dal degrado in cui vivono è la cultura.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]