Pelvi renale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pelvi renale
Gray1127.png
Rene, sezione frontale. La pelvi accoglie i calici maggiori e si continua nell'uretere.
Anatomia del Gray subject #253 1221
Sistema Apparato escretore
Arteria Arteria renale
Vena Vena renale
Sviluppo embriologico Mesonefro
MeSH Kidney+pelvis
A05.810.453.537

La pelvi renale o bacinetto renale è la prima porzione delle vie urinarie; accoglie l'urina proveniente dai calici maggiori convogliandola nell'uretere.

Anatomia macroscopica[modifica | modifica sorgente]

La pelvi renale rappresenta l'entità anatomica che accoglie l'urina prodotta dal parenchima renale convogliandola nell'uretere. Benché vi siano varianti interindividuali, la pelvi renale ha una forma grossolanamente assimilabile ad un ellissoide in cui asse maggiore giace lungo l'asse maggiore del rene. Mentre il margine laterale accoglie i calici maggiori (circa 3), il margine mediale si continua nell'uretere.

Anatomia microscopica[modifica | modifica sorgente]

La pelvi renale è ricoperta da epitelio di transizione (o urotelio); tale sottile strato epiteliale giace su di una robusta membrana basale ancorata alla tonaca muscolare. A livello delle papille renali, la membrana basale si continua direttamente con il tessuto stromale del rene.

Patologia[modifica | modifica sorgente]

La pelvi renale è la sede di formazione dei calcoli. Benché possano depositarsi per gravità nel calice maggiore inferiore, crescendo ed obliterando l'intero bacinetto, molto spesso piccoli calcoli formati nella pelvi si immettono nell'uretere, bloccando il deflusso di urina. Questa condizione è alla base della colica ureterale. Molto più raramente, la pelvi è sede di neoplasie gravi, quali il carcinoma uroteliale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuseppe C. Balboni, et al., Anatomia Umana, Vol. 1-2., Ristampa 2000, Milano, Edi. Ermes s.r.l., 1976, ISBN 8870510786.