Pattinaggio in linea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pattinaggio in linea è uno sport individuale praticato con i pattini in linea sia con fini agonistici che come hobby.

Pattinaggio in linea svago di gruppo
Pattinaggio in linea Agonistico

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

La tecnica del pattinaggio in linea è abbastanza simile a quella del pattinaggio su ghiaccio, tuttavia il maggiore attrito determina il raggiungimento di velocità minori.

Spinta[modifica | modifica sorgente]

Le tecniche utilizzate per spingersi nel pattinaggio sono diverse, le più importanti delle quali sono:

  • Otto, o limoni: partendo da una posizione a piedi paralleli si allargano prima le gambe e poi si vanno a restringere per tornare alla posizione iniziale. La spinta si ottiene grazie allo sforzo fatto durante la chiusura della figura.
  • Tradizionale: si parte con le punte dei pattini leggermente divergenti. Con uno dei due pattini in posizione quasi perpendicolare rispetto all'altro ci si dà la spinta. Si continua con l'altro pattino eseguendo un movimento speculare.
  • Passo incrociato: è una tecnica più avanzata che consente di curvare e contemporaneamente darsi una spinta. Si passa il piede opposto alla direzione della curva davanti all'altro, incrociandolo. La spinta viene data alternativamente con entrambi i pattini.

Curva[modifica | modifica sorgente]

Oltre al passo incrociato, il modo corretto per curvare è quello di portare il piede interno alla curva davanti e letteralmente abbracciare la curva, piegandosi cioè di lato opponendosi alla forza centrifuga. Vi è un altro modo per curvare, cioè quello di portare il piede esterno avanti, ma non è il modo corretto, se il piede interno (che resta indietro) non segue la curva.

Frenata[modifica | modifica sorgente]

Le tecniche di frenata sono varie e di diversa difficoltà. I pattini per principianti montano un freno tampone, in genere posizionato alla base del piede destro. Si può frenare alzando la punta e appoggiando il tacco. Un altro modo per frenare adatto ai principianti è simile allo spazzaneve effettuato con gli sci. Dopo aver flesso leggermente le ginocchia e aver allargato le gambe, portando il peso in avanti si ruotano i talloni verso l'esterno. La frenata più conosciuta è la frenata a T, che si esegue trascinando uno dei due piedi in posizione perpendicolare. Ad un livello superiore di difficoltà vi sono le slide, le scivolate, che rappresentano i metodi più rapidi per arrestarsi. Consistono nel far scivolare uno o entrambi i piedi generando così attrito che rallenta la corsa. Le slide più usate sono la front slide, la back slide e la parallel slide.

Pattini in linea[modifica | modifica sorgente]

I pattini in linea, detti anche Rollerblades sono una variante dei tradizionali pattini a rotelle, dove le ruote sono disposte in linea anziché a coppie. Sono nati per consentire ai giocatori di hockey di allenarsi anche in assenza di ghiaccio[1]

Scarpetta[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente la scarpetta era rigida, derivata da quella da hockey. Nonostante garantisse un elevato controllo del pattino essa risultava piuttosto scomoda per le attività ricreative. Nel 1995 venne introdotta la scarpetta morbida più adatta al fitness[2], ma che aveva lo svantaggio di garantire minor reattività. Per questo la scarpetta rigida sopravvive ancora nelle discipline come lo slalom. Tra i materiali utilizzati vi è anche la fibra di carbonio, allo scopo di diminuire il peso.

Telaio[modifica | modifica sorgente]

Il telaio risulta molto importante per conferire rigidità e consentire di portare i pattini in posizioni sempre più stressanti per l'intera struttura (come nel freestyle) o per resistere agli urti più intensi (come nell'aggressive). Può essere costruito con diversi materiali, ma in genere si cerca resistenza e leggerezza. Sui pattini più economici viene utilizzata la plastica, il materiale più economico ma anche il meno adatto a sopportare sollecitazioni eccessive ed esposto anche ad abrasioni. L'alluminio, seppur con una spesa maggiore, risulta quello utilizzato su quasi tutti i pattini intermedi e professionali. È giusto inoltre citare che i pattini più costosi possono montare telai in magnesio o fibra di carbonio.

Cuscinetti a sfera per pattini

Cuscinetti[modifica | modifica sorgente]

Le ruote sono montate sul telaio tramite un'asse, sul quale viene montata una coppia di cuscinetti a sfera. Questi sono indispensabili per ridurre al minimo l'attrito e consentire di mantenere la velocità acquisita. Mentre questa caratteristica risulta essenziale nel pattinaggio di velocità, un eccessivo scivolamento del pattino può risultare addirittura controproducente nel caso del freestyle slalom. Un modo oggettivo di valutare la bontà dei cuscinetti è il numero ABEC. Questo però è un valore che certifica soltanto il processo produttivo e non la reale efficienza del cuscinetto.

Diversi profili e dimensioni delle ruote

Ruote[modifica | modifica sorgente]

Le ruote possono essere classificate secondo il loro diametro, secondo la loro durezza o secondo il profilo.

  • Il diametro varia in genere da circa 50 mm (pattini aggressive) a 100 mm e più (pattini da corsa). Si può assumere che più grandi sono le ruote e più stabile risulta il pattino, a scapito di una sempre minore manovrabilità.
  • La durezza viene misurata secondo la scala Shore ed è espressa in A. Le ruote utilizzate variano da 78A a 93A, con valori crescenti di durezza. Ruote più dure consentono minor attrito e maggior durata, mentre ruote più morbide garantiscono più grip, minor durata e miglior assorbimento delle asperità del terreno.
  • Il profilo assume un'importanza ancora maggiore della durezza con profili piatti o affusolati, rispettivamente per maggior stabilità o minor attrito.
Rockering[modifica | modifica sorgente]

Nel freestyle e nell'hockey in-line si può modificare l'assetto delle ruote, per migliorare la manovrabilità del pattino. Questa pratica è detta rockering, dal termine inglese rocker che indica qualsiasi base d'appoggio ricurva e oscillante (come ad esempio quella di una sedia a dondolo). Esistono diversi tipi di assetto:

  • Assetto piatto o flat
Un assetto piatto è l'assetto più comune nei pattini in linea. Quasi tutti i pattini, ad eccezione dei pattini aggressive, sono commercializzati con un assetto piatto delle ruote. Ciò sta ad indicare che tutte e quattro le ruote toccano terra assieme su un terreno liscio. Questo tipo di impostazione non è tra le più manovrabili, ma ciò che si perde in manovrabilità si guadagna in stabilità e in velocità. Sicuramente, tra tutti i tipi di assetto, quello piatto è il più veloce e viene utilizzato dai velocisti e dai maratoneti.
Flat inline.svg
  • Assetto full rocker o "banana"
Il rockering completo è utilizzato dai pattinatori che preferiscono la manovrabilità quando pattinano su una pista liscia. I pattinatori freestyle e i pattinatori artistici in linea tendono ad utilizzare questa impostazione. Viene detto anche "banana" perché è curvo, e ricorda il profilo di una lama da ghiaccio. Su terreno piatto questo setup toccherà terra solo con 1-2 ruote per volta. Questo rende il pattino molto più agevole da girare, ma è carente di stabilità e perciò è più difficile trovare l'equilibrio, soprattutto ad alte velocità. Inoltre questo è l'assetto più lento. I setup piatti normalmente si consumano, fino a divenire dei full rocker. Ciò è dovuto alla tendenza delle ruote agli estremi di consumarsi maggiormente.
Un telaio corto, combinato con un full rocker, è la miglior scelta per enfatizzare la manovrabilità del pattino.
Full Rocker.svg
  • Assetto front rocker
Il front rocker è spesso utilizzato dai pattinatori su strada che vogliano combinare la capacità di un setup full rocker di affrontare le sconnessioni della strada con la possibilità di raggiungere elevate velocità, tipica di un setup flat. Avere una ruota più piccola all'anteriore, consente alla stessa di guidare il resto del pattino sulle imperfezioni del fondo stradale, anziché bloccarsi. Mantenere un profilo piatto al posteriore consente invece di trasferire abbastanza potenza così da mantenere una buona velocità
Front Rocker.svg
  • Assetto HiLo o da hockey
Alcuni pattini da hockey includono un setup HiLo (High-Low). Questo tipo di assetto confonde molto i pattinatori. Esso infatti ricorda un setup flat, con tutte le ruote che toccano contemporaneamente ma, al contrario dello stesso, utilizza ruote di diverse dimensioni. Le due ruote anteriori sono più piccole delle due posteriori. Ciò è possibile soltanto grazie a una diversa elevazione degli assi sul telaio.
Questo assetto è pensato per garantire una maggiore manovrabilità in curva, pur garantendo la velocità delle ruote più grandi. È anche pensato per incoraggiare la postura in avanti, che dovrebbe consentire una maggior velocità. Vi è un considerevole dibattito su quali di questi vantaggi siano reali.[senza fonte]
  • Assetto inverted rocker
Utilizzato sui pattini di tipo aggressive per ottenere la massima stabilità a discapito di una manovrabilità riditta. È in pratica l'opposto del full rocker, ossia le due ruote centrali hanno un diametro minore di quelle agli estremi, e quindi toccheranno a malapena il suolo.

Specialità[modifica | modifica sorgente]

I pattini in linea sono utilizzati in sport agonistici grazie alla loro maggior manovrabilità rispetto ai pattini artistici. Le discipline sportive del pattinaggio in linea sono riconosciute dal CONI e riuniti nella FIHP.

  • Sports Agonistici:
    • Pattinaggio freestyle: sport di pattinaggio che riunisce le specialità di Style, Speed, Roller Cross, Free jump, High jump. Utilizza pattini da style o fitness.
    • Pattinaggio di velocità in linea: sport di pattinaggio in velocità, su strada o pista, utilizza pattini da corsa.
    • Hockey in-line: sport di squadra come l'Hockey a rotelle.Si differenzia dall'hockey a rotelle per:
      • è ammesso il contatto fisico tra i giocatori, vietato nell'hockey a rotelle classico, dove le protezioni per i giocatori sono quindi minori
      • si usa un disco simile a quello dell'hockey su ghiaccio anziché la palla di plastica
      • Il bastone è identico a quello dell'hockey su ghiaccio, mentre in quello a rotelle l'estremità del bastone è più corta e arrotondata
  • Sports Ricreativi:
    • Pattinaggio aggressive: pattinaggio urbano utilizzando superfici rampe, scalini, gradini.
    • Freeskate o Urban: un incrocio tra urban aggressive e pattinaggio normale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) www.about.com - The History of Inline Skate Development, Page 3. URL consultato il 30 maggio 2009.
  2. ^ (EN) www.about.com - The History of Inline Skate Development, Page 4. URL consultato il 30 maggio 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Discipline ufficiali:

Altre risorse:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport