Nisshin (incrociatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nisshin
Japanese cruiser Nisshin.jpg
Naval Ensign of Japan.svg
Classe Kasuga tipo Garibaldi
Proprietà Naval Ensign of Japan.svg Dai-Nippon Teikoku Kaigun
Costruttori Ansaldo, Italia
Varata 9 febbraio 1903
Caratteristiche generali
Dislocamento 7.698 tonnellate
Lunghezza 108,8 m
Larghezza 18,9 m
Pescaggio 7,32 m
Velocità 20 nodi  (37 km/h)
Autonomia 5.500 mn a 10 nodi
Armamento
Armamento artiglieria: Siluri: 4 lanciasiluri da 457 mm
Corazzatura
  • cintura corazzata 70-150 mm
  • ponte 25-38 mm
  • barbetta 100-150 mm
  • casamatte 150 mm
  • torri 150 mm

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

Nisshin(日進 装甲巡洋艦, Nisshin Sōkōjunyōkan), traslitterato anche in Nissin, è stato un incrociatore corazzato della classe Kasuga della Marina Imperiale Giapponese, progettato e costruito dalla Ansaldo di Genova. La nave, costruita sul modello tipologico della classe Garibaldi, è stata ideata per unire le caratteristiche di una corazzata e di un incrociatore in modo da risultare estremamente versatile nelle operazioni di battaglia.

La Nisshin aveva una nave gemella, la Kasuga. Le due navi differivano parzialmente per l'armamento principale: sul Nisshin erano installate due torri binate da 203 mm (una a prua e l'altra a poppa), mentre sul Kasuga la torre di prua era dotata di un solo cannone ma di calibro superiore, da 254/40 mm. Considerata la necessità, tipica dell'epoca, di identificare e aggiustare il tiro basandosi sulle colonne d'acqua sollevate dai proietti all'impatto, la disposizione della Nisshin appare più razionale di quella della gemella grazie alla maggiore praticità legata all'avere cannoni uguali e quindi con prestazioni balistiche identiche, oltre al fatto di possedere una bocca da fuoco principale in più (4 anziché 3).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina