Naucrati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Naucrati (in greco, Ναύκρατις) fu una città dell'antico Egitto posta a circa 80 chilometri a sud-est di Alessandria, nei pressi dell'attuale villaggio di Kom Gi'eif.

Fu fondata durante la XXVI dinastia come punto d'appoggio per i mercanti greci e rimase il principale mercato tra greci ed egizi prima della fondazione di Alessandria.

Gli scavi archeologici effettuati nell'area di Naucrati, a partire dal 1884, da Petrie ed altri, hanno portato alla luce i resti di un importante tempio dedicato ad Amon e Thoth. Gli scavi hanno portato alla luce anche i resti di alcuni templi in stile greco dedicati ai Dioscuri, ad Apollo ed a Era.

Della città fornisce una descrizione Erodoto, che la visitò nel V secolo a.C.

Da Naucrati proviene anche una stele di Nectanebo I, ora conservata presso il Museo Egizio del Cairo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]