Nectanebo I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nectanebo I
Leone di Nectanebo I. Città del Vaticano, Museo gregoriano egizio.
Leone di Nectanebo I. Città del Vaticano, Museo gregoriano egizio.
Re dell'Alto e Basso Egitto
In carica Periodo tardo
Incoronazione 380 a.C.
Predecessore Nepherites II
Successore Teos
Morte 362 a.C.
Dinastia XXX dinastia egizia
Figli Teos

Nectanebo I (... – 362 a.C.) è stato un faraone della XXX dinastia egizia.


Nome Horo Sesto Africano Altri nomi
Tema-a Nectanebes Nectanebo I

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sommità di una stele recanti i cartigli di Nectanebo I.

Principe della città di Sebennytos giunse al trono spodestando, dopo pochi mesi di regno Nepherites II, ultimo sovrano della XXIX dinastia.
La sua ascesa al trono fu appoggiata dai collegi sacerdotali che ricevettero in cambio sia beni che il riconoscimento di antichi privilegi; il tempio di Sais, ad esempio, ebbe il diritto a ricevere la maggior parte delle tasse sul commercio provenienti dal grande emporio commerciale di Naucrati.

Il problema della difesa dell'Egitto portò Nectanebo a stipulare un'alleanza con la città greca di Atene da cui ricevette un esercito di mercenari comandati dallo strategos Chabrias.
Nel 373 a.C. il Gran Re Artaserse II, dopo essere riuscito a costringere Atene a ritirare il suo appoggio, lanciò contro l'Egitto un esercito guidato dal satrapo Farnabazo e dal generale greco Ifìcrate. Solo una piena del Nilo di inaspettata entità salvò l'Egitto dalla conquista.
A ciò seguirono anni di relativa pace, essendo il sovrano persiano occupato dalle rivolte dei suoi satrapi che spesso ricevettero aiuto finanziario da Nectanebo.

Tracce dell'attività edilizia di questo sovrano sono rilevabili in molte località dell'Egitto tra cui l'oasi di el-Kharga e l'isola di File.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
V13 U2 D36
Srxtail.jpg
tm3 ՚ Tema-a Dal forte braccio
G16
nbty (nebti) Le due Signore
S29 Y5
Aa1
N19
Smnḫ t3wy Semenkhtawy Colui che rende eccellenti le Due Terre
G8
ḥr nbw Horo d'oro
D4 Z1 R8 Z1 R8 Z1 R8 U6
iri mrt nṯrw Iri-merit-netjeru Colui che fa ciò che gli dèi amano
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 L1 D28
Hiero Ca2.svg
ḫpr k3 r՚ Kheperkara Il Ka di Ra è apparso
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
n
M3
Aa1
t
D40
V30
f
Hiero Ca2.svg
nḫt nb.f Nekhetnebef La forza è il suo signore

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Nepherites II 380362 a.C. Teos