Muscolo sacrospinale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muscolo sacrospinale
Gray1124.png
Rapporti del muscolo, in basso a sinistra, con il rene
Gray389.png
Muscoli del dorso (il sacro spinale è visibile in basso a destra
Anatomia del Gray subject #115 397
Sistema Sistema muscolare
Origini processi spinosi da T9 a T12
Inserzione processi spinosi di T1, T2 e delle vertebre cervicali
Muscolo antagonista muscolo retto dell'addome
Arteria sacrale laterale
Nervo spinale

Il muscolo sacrospinale o muscolo erettore della colonna appartiene ai muscoli delle docce vertebrali (muscoli intrinseci del rachide) e si estende per tutta la lunghezza della colonna vertebrale. Vi si possono considerare principalmente tre parti:

Funzione[modifica | modifica wikitesto]

Il muscolo sacrospinale ha funzione generale di estensione della colonna; viene infatti definito muscolo erettore in quanto contrasta la gravità permettendo la posizione eretta. All'estensione del rachide partecipano anche tutti gli altri muscoli delle docce vertebrali e i muscoli estrinseci della colonna, fornendo nel complesso un sostegno valido. I fasci più laterali inclinano la colonna dal loro lato durante l'estensione, quelli che si inseriscono sulla testa hanno funzione di estensori anche per quest'ultima.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anastasi et al., Trattato di anatomia umana, Napoli, Edi. Ermes, 2006.