Muscoli lombricali della mano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Muscoli lombricali della mano
Lumbricales (hand).png
muscoli lombricali della mano
Anatomia del Gray subject #126 464
Sistema Sistema muscolare

I muscoli lombricali della mano sono quattro muscoli fusiformi e sottili localizzati nel palmo della mano. Vengono denominati, procedendo in senso latero-mediale, come I, II, III e IV muscolo lombricale della mano.

Origine, decorso e inserzione[modifica | modifica sorgente]

Ciascun muscolo lombricale origina dai tendini del muscolo flessore profondo delle dita e si dirige con un esile tendine verso il lato radiale della rispettiva articolazione metacarpo-falangea inserendosi al margine laterale dell’espansione digitale dorsale dell’estensore comune delle dita. I lombricali della mano sono gli unici muscoli del corpo umano ad avere sia origine che inserzione tendinea.

Innervazione e vascolarizzazione[modifica | modifica sorgente]

L’innervazione è di pertinenza del nervo mediano per i due muscoli laterali, del nervo ulnare per i due mediali. L’apporto sanguigno è fornito dall’arcata arteriosa palmare profonda.

Funzione[modifica | modifica sorgente]

La loro azione consiste nel flettere le metacarpo-falangee ed estendere le interfalangee delle ultime quattro dita della mano.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Cannas, Anatomia umana funzionale e clinica, Padova, Piccin, 2004
  • Gastone Lambertini, Anatomia umana, Padova, Piccin, 1978

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]