Motoveicolo elettrico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Motoveicolo elettrico, Zero Motorcycles
Moto elettrica stradale sportiva derivata da una Cagiva Freccia C12R

Uno scooter elettrico o moto elettrica, è un veicolo a 2 o 3 ruote che utilizza un motore ad energia elettrica per muoversi.

Fonte di energia[modifica | modifica sorgente]

In genere la fonte di energia di un motore elettrico sono batterie, ma sono stati creati numerosi prototipi che utilizzano pile a combustibile. Esistono molti tipi di batterie, tra le più performanti ci sono quelle agli Ioni di Litio.

Scooter elettrico

Motorizzazione[modifica | modifica sorgente]

Questi mezzi hanno un motore elettrico, che varia a seconda del tipo di mezzo a cui viene applicato, infatti per i mezzi più economici si utilizzano dei motori a corrente alternata monofase, comandati da un inverter, mentre sui mezzi più recenti e più costosi si utilizza un motore brushless, il quale permette un controllo e una flessibilità d'utilizzo migliori, i motori elettrici in corrente continua a spazzole sono stati usati in pochissimi casi, generalmente agli albori di questo nuovo tipo di mezzi, in quanto il controllo del motore poteva essere effettuato tramite un semplice reostato, il quale però ha come svantaggio il dispendio d'energia, proprio per questo si è poi passati al controllo tramite potenziometro e poi al motore brushless.

Il motore senza spazzole, non contenendo alcuna trasmissione elettrica, non perde potenza durante la trasmissione, evitando gli sprechi di energia e non generando alcuna emissione sonora. Gli scooter elettrici possono godere di un sistema di frenata rigenerante ovvero a recupero di energia. Questo significa che in fase di frenata si recupera dell'energia che ricarica le batterie aumentando complessivamente l'efficienza del motore.

Sono in progettazione anche motori ibridi a benzina/elettrici.

L'inconveniente che si ha in molte motociclette con tale motore è data dalla mancanza del cambio, il che tende a ridurre la velocità massima del mezzo e l'utilizzo di corone molto grandi e pignoni molto piccoli.

Vantaggi e svantaggi[modifica | modifica sorgente]

I vantaggi e svantaggi rispetto al corrispettivo mezzo a motore termico sono svariati.

Fattori economici[modifica | modifica sorgente]

Gli scooter/moto elettrici di recente stanno aumentando la loro popolarità a causa:

  • Aumento del prezzo della benzina
  • Incentivi dati dagli stati per il loro acquisto, ad esempio in Italia molti comuni contribuiscono anche per un terzo del prezzo all'acquisto di uno scooter o di un veicolo elettrico. Per i primi 5 anni di vita i veicoli elettrici sono esenti dalla tassa di circolazione e possono eventualmente godere di uno sconto fino al 50% sull'assicurazione.
  • colonnine di ricarica gratuite distribuite per la città e vendita dell'energia a forfait.
  • Accesso ad aree precluse al traffico, come le Ztl o come nel caso del comune di Firenze addirittura alle aree pedonali.

In confronto ai corrispettivi a benzina[modifica | modifica sorgente]

Le caratteristiche delle due tipologie conferisce determinati vantaggi e svantaggi alle motorizzazioni elettriche:

Vantaggi[modifica | modifica sorgente]

  1. Un "pieno" costa mediamente 1 euro se la batteria viene collegata alla rete domestica, o del tutto gratuita nei comuni che mettono a disposizione colonnine di ricarica nelle strade.
  2. Zero emissioni nel luogo dell'utilizzo
  3. Estremamente silenziosi
  4. Utilizzabili anche in ambienti chiusi
  5. Non è necessario raggiungere una stazione di servizio, è sufficiente collegare lo scooter alla rete domestica
  6. L'estrema semplicità e affidabilità di un motore elettrico riduce drammaticamente la sua manutenzione (non ha cilindri, valvole, carburatore, non richiede il cambio dell'olio, etc) e aumenta di molto la sua vita utile.

Svantaggi[modifica | modifica sorgente]

  1. Il costo d'acquisto può essere maggiore in Europa di uno scooter a benzina di prestazioni pari o superiori, ma sono ormai già disponibili numerosi modelli a costi anche inferiori a quelli dei modelli a benzina.
  2. Autonomia generalmente limitata a 50-80km, ma ci sono modelli che consentono autonomia fino a 120 km.
  3. La ricarica richiede numerose ore, rispetto ai pochi minuti richiesti dal riempire un serbatoio, anche se sono ormai già sul mercato modelli con tempo di ricarica di solo una ora. In alcuni modelli il problema è stato risolto drasticamente con la batteria estraibile e sostituibile in pochi secondi. Quindi questo è ormai uno svantaggio colmato dalle tecnologie attuali.
  4. La velocità massima e la ripresa sono inferiori ad uno scooter a benzina di pari prezzo.
  5. I punti di ricarica stradali sono limitati all'interno di pochi centri urbani, rispetto alla capillarità dei distributori di benzina, ma son ormai in fase di attuazione capillari sistemi di ricarica in tutte le più grandi città.
  6. Così come per tutti i veicoli elettrici si pone per i governi occidentali il problema dell'eventuale crollo delle entrate normalmente incassate con le accise sui carburanti, soprattutto se venisse creato il tanto ambito programma generale di sviluppo capillare delle energie solari od eoliche.

Tuttavia tali svantaggi vanno continuamente riveduti visto il continuo miglioramento tecnologico dei moto veicoli elettrici operato dalle ormai numerose aziende sparse nel mondo. Ad esempio di recente sono usciti nuovi modelli pressoché simili per prestazioni ai comuni 50 a motore, omologati addirittura per due persone con un pacco batterie capace di ricaricarsi al 80% in una sola ora senza soffrire di effetti memoria. In relazione al prezzo poi per esempio i veicoli elettrici costruiti in Cina, così come tanti altri prodotti, sono molto competitivi e inferiori di almeno 2/3 rispetto a quelli prodotti in Italia. Inoltre considerate le agevolazioni dei comuni e dello stato il costo è vicino a quello di un tradizionale scooter 50 a motore termico.

Competizioni[modifica | modifica sorgente]

Moto da competizione elettriche al Gran premio dell'Isola di Man del 2009

Anche nel settore delle gare in circuito si stanno affermando le moto elettriche. Un esempio è il TTXGP che organizza gare internazionali con moto veicoli elettrici del tutto simili nella forma alle moto da competizione a benzina. Infatti le moto elettriche sono ormai tecnicamente molto avanzate ed in certi casi superiori per prestazioni quali l'accelerazione e la velocità.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]