Monte Elbert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Elbert
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Colorado Colorado
Altezza 4.401 m s.l.m.
Coordinate 39°07′04.08″N 106°26′40.92″W / 39.1178°N 106.4447°W39.1178; -106.4447Coordinate: 39°07′04.08″N 106°26′40.92″W / 39.1178°N 106.4447°W39.1178; -106.4447
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Monte Elbert

Il monte Elbert (4.401 m) è un monte degli Stati Uniti nello Stato del Colorado.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È il più alto delle Montagne Rocciose e il secondo più alto degli Stati Uniti continentali dopo il Monte Whitney in California (di soli 20 metri più alto). Fa parte della catena montuosa dei Monti Sawatch e si trova all'interno della San Isabel National Forest.

È situato nella contea di Lake, circa 16 km a sud-ovest del capoluogo della contea, Leadville.

Prende il nome da Samuel Hitt Elbert (1833-1899), governatore del Territorio del Colorado e giudice capo della Corte suprema dello Stato del Colorado. Il primo a scalarlo fu H. W. Stuckle, nel 1874.

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

La cima è relativamente facile da raggiungere, non richiedendo particolari doti alpinistiche. Vi sono diverse vie di accesso, la più frequentata è quella di avvicinarsi da est, partendo dalla Colorado Trail. La più impegnativa è quella di percorrere la Black Cloud Trail, con la quale si impiegano da 10 a 14 ore per raggiungere la vetta.

Nelle vicinanze del monte Elbert si trovano altre due vette con altezza superiore ai 4.000 metri: a nord il monte Massive (4.396 m) e a sud il La Plata Peak (4.377 m).

La cima del monte Elbert in giugno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America