Modellazione a deposizione fusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fused deposition modeling:
1. l'ugello fa fuoriuscire la plastica fusa,
2. materiale depositato (in parte modellato),
3. tavolo mobile controllato.

La Modellazione a deposizione fusa (in inglese: Fused deposition modeling) in breve FDM è una tecnologia di produzione additiva usata comunemente per la modellazione, la prototipazione e la produzione di applicazioni. La tecnologia fu sviluppata da S. Scott Crump alla fine degli anni ottanta (XX secolo) e fu commercializzata negli anni '90 dalla Stratasys, di cui possiede il marchio commerciale.

L'FDM lavora su un principio "additivo" rilasciando il materiale su strati. Un filamento plastico o un filo metallico è srotolato da una spirale che fornisce il materiale da un ugello di estrusione da cui si può avviare e fermare il flusso. L'ugello è riscaldato per poter sciogliere il materiale e può essere spostato sia in direzione orizzontale che verticale da un meccanismo di controllo numerico, controllato direttamente da un software CAM (computer-aided manufacturing).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]