Polietereimmide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polietereimmide
Struttura della polietereimmide
Nomi alternativi
PEI
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare (C37H24O6N2)n
Aspetto solido con colorazione da ambra a trasparente
Numero CAS [61128-46-9]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,27

La polietereimmide è un tecnopolimero amorfo ad alta prestazione introdotto nel 1982.

Essa è disponibile commercialmente presso la SABIC (che ha acquisito General Eletric Plastic Division nel 2007 e con essa i brevetti relativi al PEI) sotto il nome commerciale di Ultem.

La stabilità dei legami immidici conferisce a questo materiale elevata resistenza al calore, resistenza alla deformazione ed elevata rigidità. Il legame tra gli anelli fenilici fornisce il necessario grado di flessibilità di catena richiesto per una buona processabilità del fuso e dai requisiti reologici. Questo materiale ha buone proprietà di isolamento elettrico, stabili in un vasto intervallo di temperature e frequenze.

La polietereimmide si presta ad applicazioni elettriche ed elettroniche, automobilistiche, aerospaziali e specialistiche. Le applicazioni elettriche ed elettroniche riguardano alloggiamenti per interruttori di circuiti ad alto voltaggio, connettori di spine, bobine e rocchetti per alte temperature, scatole porta fusibili nonché pannelli stampati di controllo per impianti elettrici.