Miacidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Miacidae
Stato di conservazione: Fossile
Miacis.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Eutheria
Ordine Carnivora
Superfamiglia Miacoidea
Famiglia Miacidae

I miacidi (Miacidae) sono una famiglia di antichi mammiferi carnivori, vissuti tra il Paleocene e l’Eocene. I loro resti sono stati rinvenuti in Nordamerica, in Europa e in Asia.

Carnivori primitivi[modifica | modifica sorgente]

Dall’aspetto vagamente simile a quello di donnole e martore, i miacidi in realtà sono considerati i più antichi e primitivi tra tutti i carnivori. Probabilmente da questa famiglia derivarono, più o meno direttamente, tutte le famiglie di caniformi, come i canidi, gli ursidi, i procionidi e i mustelidi. La taglia dei miacidi era piuttosto piccola, e di solito non superavano i 40 centimetri di lunghezza; di certo cacciavano piccole prede come rettili e minuscoli mammiferi. Il corpo era ancora allungato e le zampe erano corte come nei contemporanei creodonti (i mammiferi predatori dominanti del periodo), ma la formula dentaria era già evoluta e i denti carnassiali erano già simili a quelli degli odierni carnivori. Tra le forme più note, da ricordare Miacis e Vulpavus.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

  • Famiglia Miacidae

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Morlo, M., Schaal, S.; Mayr, G.; Seiffert, C., An annotated taxonomic list of the Middle Eocene (MP11) Vertebrata of Messel in Courier Forschungsinstitut Senckenberg, vol. 252, 2004, pp. 95–108. URL consultato il 18 maggio 2008.
  2. ^ Wesley, G.D., Flynn, J.J., A revision Of Tapocyon (Carnivoramorpha), including analysis of the first cranial specimens and identification of a new species in Journal of Paleontology, vol. 77, nº 4, 2003, pp. 769–783, DOI:10.1666/0022-3360(2003)077<0769:AROTCI>2.0.CO;2.
  3. ^ Wesley-Hunt, G.D., Werdelin, L., Basicranial morphology and phylogenetic position of the upper Eocene carnivoramorphan Quercygale in Acta Palaeontologica Polonica, vol. 50, nº 4, 2005, pp. 837–846. URL consultato il 18 maggio 2008.