Medalla d'Or de la Generalitat de Catalunya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Medalla d'Or de la Generalitat de Catalunya
Medalla d'Or - Generalitat de Catalunya.JPG
Flag of Catalonia.svg
Generalitat de Catalunya
Tipologia Ordine statale
Status attivo
Capo Artur Mas i Gavarró
Istituzione Barcellona, 17 maggio 1978
Primo capo Josep Tarradellas i Joan
Gradi Excellentíssim Senyor

La Medalla d'Or de la Generalitat de Catalunya è la massima onorificenza[1] della Generalitat de Catalunya istituita, nel 1978, per riconoscere i meriti conseguiti nell'incremento e nella diffusione del patrimonio artistico e culturale della Catalogna.
L'onorificenza comporta il titolo di Excellentíssim/a Senior/a.
La Medalla d'Or, la Creu de Sant Jordi e il Premi Internacional Catalunya sono i riconoscimenti più prestigiosi concessi in Catalogna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Medalla d'Or venne istituita col Decret 17 maggio 1978[2] della Generalitat de Catalunya. Nella sua prima formulazione la medaglia poteva essere d'oro, d'argento e di bronzo.
La prima regolamentazione organica dell'onorificenza è stata approvata col Decret 22 giugno 2004, n. 315.[3]
Le norme regolamentari sono state integrate e precisate col Decret 28 luglio 2009, n. 117.[4]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Le onorificenze vengono conferite dal Presidente della Generalitat l'11 settembre di ogni anno, il giorno della celebrazione di La Diada, durante una solenne cerimonia.
La medaglia viene concessa previo consenso dell’interessato o degli eredi ed il decreto di conferimento viene pubblicato sul giornale ufficiale della Catalogna (Diari Oficial del la Generalitat de Catalunya, in sigla DOGC).
Dal 2004, ogni anno possono essere assegnate al massimo due onorificenze.[5]
Le onorificenze “alla memoria” e quelle di cortesia non hanno vincoli né di numero né di data di conferimento.

Requisiti[modifica | modifica wikitesto]

La Medalla d'Or viene concessa alle persone o istituzioni, anche senza personalità giuridica, che abbiano prestato servizi eminenti e straordinari alla Catalogna nell’ambito politico, sociale, economico, culturale o scientifico.
La proposta di conferimento può essere fatta dal Presidente o da qualunque membro del Governo della Catalogna.
L’accertamento dei titoli di benemerenza viene fatto dalla Segreteria generale della Presidenza.

In via eccezionale, la decorazione può essere concessa anche “alla memoria” e, su proposta del Presidente della Generalitat, per ragioni di cortesia o di reciprocità.

Benefici[modifica | modifica wikitesto]

La concessione della medaglia ha carattere onorifico e comporta il titolo di Excellentíssim Senyor per gli uomini e di Excellentíssima Senyora per le donne e da diritto alla precedenza nelle cerimonie ufficiali, secondo il Protocollo.
Questi diritti hanno carattere vitalizio, salvo i casi di revoca dell'onorificenza.

Medaglia[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia porta:[6]

  • sul diritto, la scritta semicircolare “Generalitat de Catalunya” e lo stemma della Generalitat;
  • sul rovescio, la scritta “Medalla d'Or” e lo stemma della Generalitat;
  • nella parte inferiore, il nome dell’insignito ed il decreto di conferimento.

Insigniti[modifica | modifica wikitesto]

Data di nomina[7] Insignito Professione
D. 17 maggio 1978, sin Joan Miró i Ferrà[8] Pittore, scultore, disegnatore e ceramista
DOGC 24 settembre 1979 Pau Casals i Defilló[8] (alla memoria) Violoncellista, compositore e direttore
DOGC 21 gennaio 1980 Josep Pla i Casadevall[9] Scrittore e giornalista
DOGC 26 marzo 1980 Salvador Espriu i Castelló[9] Poeta, drammaturgo e romanziere
DOGC 16 aprile 1980 Joan Coromines i Vigneaux[9] Filologo
DOGC 15 ottobre 1980 Frederic Mompou i Dencausse[9] Musicista e compositore
DOGC 11 febbraio 1981 Joan Rebull i Torroja[9] Scultore
DOGC 25 febbraio 1981 Josep Vicenç Foix[9] Scrittore, poeta e saggista
DOGC 28 ottobre 1981 Josep Lluís Sert i López[9] Architetto
DOGC 30 dicembre1981 Salvador Dalí i Domènech[9] Artista e pittore
DOGC 19 maggio 1982 Montserrat Caballé i Folch[9] Soprano
DOGC 19 maggio 1982 Victòria dels Àngels Lopez i Garcia[9] Soprano
DOGC 13 agosto 1982 Apel·les Fenosa i Florensa[9] Scultore
DOGC 4 febbraio 1983 Joan Fuster i Ortells[9] Scrittore
DOGC 4 febbraio 1983 Francesc de Borja Moll i Casanovas[9] Linguista, filologo ed editore
DOGC 2 settembre 1983 Antoni Tàpies i Puig[9] Pittore e scultore
DOGC 16 settembre 1983 Alícia de Larrocha i de la Calle[9] Pianista
DOGC 19 giugno 1984 Josep Carreras i Coll[9] Tenore
DOGC 19 giugno 1984 Antoni Clavé i Sanmartí[9] Pittore, disegnatore e scultore
DOGC 30 aprile 1985 Joan Antoni Samaranch i Torelló[9] Uomo d'affari e politico
DOGC 25 settembre 1985 Miquel Batllori i Munné[9] Sacerdote e storico
DOGC 17 settembre 1986 Frederic Marès i Deulovol[9] Scultore
DOGC 13 gennaio 1988 Federico Mayor Zaragoza[9] Diplomatico
DOGC 1 febbraio 1988 Raimon Noguera i Guzman[9] Notaio
DOGC 17 febbraio 1988 Joan Sardà i Dexeus[9] Economista
DOGC 24 agosto 1988 Miquel Coll i Alentorn[9] Storico e politico
DOGC 26 febbraio 1990 Ramon Aramon i Serra[10] Filologo
DOGC 16 gennaio 1991 Narcís Jubany i Arnau[10] Cardinale
DOGC 12 luglio 1993 Ramon Roca-Puig[10] Sacerdote e papirologo
D. 30 luglio 1997, n. 218 Raion Pelegero i Sanchís[10] Cantante e poeta
D. 30 luglio 1997, n. 219 Jaume Aragall i Garriga[10] Tenore
D. 11 novembre 1997, n. 293 Abadia de Montserrat[10]
D. 9 marzo 1999, n. 67 Miquel Martí i Pol[10] Poeta e traduttore
D. 23 marzo 1999, n. 100 Xavier Montsalvatge i Bassols[10] Compositore e critico musicale
D. 6 marzo 2000, n. 112 Pierre Vilar[11] Storico francese
D. 11 aprile 2000, n. 150 Josep Benet i Morell[11] Avvocato, storico e politico
D. 10 luglio 2001, n. 198 Joan Triadú i Font[11] Filologo, critico e pedagogo
D. 28 agosto 2001, n. 229 Hospital de la Santa Creu i Sant Pau de Barcelona[11]
D. 4 dicembre 2001, n. 347 Jordi Carbonell i de Ballester[11] Politico e filologo
D. 24 dicembre 2002, n. 364 Josep Maria Castellet i Díaz de Cossío[11] Critico letterario, saggista ed editore
D. 8 luglio 2003, n. 179 Francesc Candel i Tortajada[11] Scrittore e giornalista
D. 1 agosto 2003, n. 204 Ramon Margalef i López[11] Limnologo ed ecologista
D. 26 agosto 2003, n. 215 Joaquim Molas i Batllori[11] Scrittore e professore
D. 8 ottobre 2003, n. 245 Antoni Pladevall i Font[11] Storico
D. 8 giugno 2004, n. 307 Joan Oró i Florensa[11] Biochimico
D. 28 dicembre 2004, n. 462 Joan Reventós i Carner[11] (alla memoria) Politico
D. 28 dicembre 2004, n. 463 La Caixa d’Estalvis i Pensions de Barcelona[11]
D. 27 settembre 2005, n. 200 Gregorio López-Raimundo[11] Politico
D. 3 ottobre 2006, n. 376 Antoni Gutiérrez Díaz[11] Politico
D. 4 settembre 2007, n. 189 Jordi Pujol i Soley[11] Politico
D. 4 settembre 2007, n. 190 Pasqual Maragall i Mira[11] Politico
D. 2 settembre 2008, n. 176 Moisès Broggi i Vallès[11] Medico
D. 2 settembre 2008, n. 177 Montserrat Carulla i Ventura[11] Attrice
D. 1 settembre 2009, n. 132 Cos de Bombers de la Generalitat[11]
D. 1 settembre 2009, n. 133 Poble mexicà[11]
D. 9 dicembre 2009, n. 188 Jordi Solé i Tura[11] (alla memoria) Politico e giornalista
D. 31 agosto 2010, n. 116 Institut d'Estudis Catalans[12]
D. 31 agosto 2010, n. 117 Abadia de Poblet[12]
D. 6 settembre 2011, n. 389 Heribert Barrera i Costa[12] (alla memoria) Politico
D. 6 marzo 2012, n. 25 Antoni Maria Badia i Margarit[12] Filologo e linguista
D. 6 marzo 2012, n. 26 Josep Maria Ainaud de Lasarte[12] Storico e politico
D. 2 aprile 2013, n. 147 Lluís Maria Martínez i Sistach[12] Cardinale
D. 15 ottobre 2013, n. 236 Max Cahner i Garcia[12] (alla memoria) Editore, filologo e politico
D. 15 ottobre 2013, n. 237 Oriol Bohigas i Guardiola[12] Architetto e urbanista

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Premiazione 2010.
  2. ^ Decret 17 maggio 1978.
  3. ^ Decret 22 giugno 2004, n. 315.
  4. ^ Decret 28 luglio 2009, n. 117.
  5. ^ D. 314/2004, art. 4.
  6. ^ Allegato al D. 315/2004.
  7. ^ Data del decreto di nomina (D.) o della sua pubblicazione sul DOGC.
  8. ^ a b Insigniti anni 1978-79.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x Insigniti anni 1980-89.
  10. ^ a b c d e f g h Insigniti anni 1990-99.
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v Insigniti anni 2000-09.
  12. ^ a b c d e f g h Insigniti anni 2010-19.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna