Massimiliano Antonio di Thurn und Taxis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimiliano Antonio
Maximilian Anton Lamoral, Hereditary Prince of Thurn and Taxis.jpg
Principe Erediatrio di Thurn und Taxis
Nascita Ratisbona, Regno di Baviera, 28 settembre 1831
Morte Ratisbona, Regno di Baviera, 26 giugno 1867
Luogo di sepoltura Gruftkapelle, Abbazia di Sant'Emmerano
Padre Massimiliano Carlo, VI Principe di Thurn und Taxis
Madre Baronessa Guglielmina di Dörnberg
Consorte Duchessa Elena in Baviera
Figli Luisa, Principessa Federico di Hohenzollern
Elisabetta, Duchessa di Braganza
Massimiliano Maria, VII Principe di Thurn und Taxis
Alberto, VIII Principe di Thurn und Taxis

Massimiliano Antonio Lamorale, Principe Erediatrio di Thurn und Taxis[1][2] (nome completo in tedesco: Maximilian Anton Lamoral Erbprinz von Thurn und Taxis[1][2]; Ratisbona, 28 settembre 1831Ratisbona, 26 giugno 1867), Massimiliano Antonio era figlio del principe Massimiliano Carlo di Thurn und Taxis e di sua moglie, Guglielmina di Dörnberg e principe ereditario dei Thurn und Taxis dalla nascita fino alla morte avvenuta nel 1867[1][2].

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Massimiliano sposò la duchessa Elena di Baviera, figlia del duca Massimiliano Giuseppe in Baviera e della principessa Ludovica di Baviera, il 24 agosto 1858 nel Castello di Possenhofen. Elena era la sorella maggiore dell'imperatrice d'Austria Elisabetta. Massimiliano ed Elena ebbero quattro figli:

Il matrimonio tra Massimiliano ed Elena non avvenne senza difficoltà, poiché il re Massimiliano II di Baviera si rifiutava di permettere alla cugina di primo grado di sposare un principe che non apparteneva ad una famiglia reale. L'imperatore d'Austria Francesco Giuseppe e la moglie Elisabetta intervennero così il matrimonio ebbe luogo come programmato. Francesco Giuseppe, originariamente, era destinato a sposare Elena ma, invece, si innamorò e sposò la sorella di questa Elisabetta.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Massimiliano morì di una insufficienza renale o paralisi polmonare il 26 giugno 1867 all'età di 35 anni a Ratisbona.[3] Fu sepolto nella cappella sepolcrale dell'Abbazia di Sant'Emmerano. A causa della sua prematura more, suo figlio Massimiliano Maria diventò Principe Ereditario di Thurn und Taxis ed in fine il settimo principe della casata principesca

Ludwig II di Baviera scrisse in una lettera personale di condoglianze al padre di Massimiliano, Maximilian Karl.[4]

Titoli, trattamento, onorificenze e stemma[modifica | modifica sorgente]

Trattamenti di
Massimiliano Antonio, Principe Ereditario di Thurn und Taxis
Stemma
Trattamento di cortesia Sua Altezza Serenissima
Trattamento colloquiale Vostra Altezza Serenissima
Trattamento alternativo Sir
I trattamenti d'onore

Titoli e trattamento[modifica | modifica sorgente]

  • 28 settembre 1831 – 26 giugno 1867: Sua Altezza Serenissima Il Principe Ereditario di Thurn und Taxis

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Darryl Lundy, Maximilian Anton Lamoral Erbprinz von Thurn und Taxis, thePeerage.com, 23 novembre 2008. URL consultato il 24 maggio 2009.
  2. ^ a b c Paul Theroff, THURN und TAXIS, Paul Theroff's Royal Genealogy Site. URL consultato il 24 maggio 2009.
  3. ^ Dallmeier, Schad, S. 115.
  4. ^ Zitat, siehe Dallmeier, Schad, S. 115.

Controllo di autorità VIAF: 81538384