Macrocheira kaempferi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Granchio gigante del Giappone
Macrocheira kaempferi.jpg
Macrocheira kaempferi
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Malacostraca
Ordine Decapoda
Infraordine Brachyura
Superfamiglia Majoidea
Famiglia Majidae
Genere Macrocheira
Specie M. kaempferi
Nomenclatura binomiale
Macrocheira kaempferi
Temminck, 1836

Il Granchio gigante del Giappone (Macrocheira kaempferi Temminck, 1836) è il più grande artropode vivente.

È una specie particolarmente antica di granchio, considerata un fossile vivente.

È l'unica specie vivente del genere Macrocheira; altre specie del genere sono state descritte solo come fossili.

Vive nelle profondità dell'Oceano Pacifico (200-300 m sotto il livello del mare) nei pressi del Giappone. Ha una vita media di circa 100 anni.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Nella maturità può raggiungere una apertura delle zampe sino a 4 m, con una dimensione del corpo sino a 37 cm ed un peso sino a 20 kg. Il granchio ha un corpo arancione, ma ha punti bianchi nelle sue sottili zampe. Gli artigli degli esemplari maschi divengono più lunghi delle sue zampe; quando aperti questi possono allungarsi per 3 metri. La larghezza del guscio, ovale e arrotondato può arrivare a 30 cm, e raggiungere la lunghezza di 40 cm.

I suoi occhi compositi sono situati sulla parte anteriore, e due aculei (spine) sporgono tra essi. Gli esemplari più giovani sono caratterizzati da peli e spine sul guscio, e i loro aculei frontali sono più lunghi, ma questi gradualmente si atrofizzano quando diventano più vecchi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La M. kaempferi è diffusa nell'area del Pacifico che circonda l'arcipelago del Giappone.
Predilige i fondali sabbiosi a profondità di 150 - 800 m, più frequentemente tra i 200 e i 300 m. In primavera depone le uova su fondali meno profondi (50 m).

Consumo[modifica | modifica sorgente]

Esemplari maschio e femmina del granchio gigante giapponese, esposti al Museo di Scienze Naturali di Milano

Il granchio gigante giapponese viene catturato utilizzando piccole reti a strascico ed è spesso mangiato salato e stufato. Si trova presso la baia di Sagami, Suruga e Tosa e anche intorno alle isole Izu. La caccia di questo granchio è vietata durante la primavera, quando rilascia le sue uova.

È considerato una specialità intorno alla baia di Suruga, ma il numero dei granchi è diminuito negli anni recenti, e sono in corso tentativi per la sua protezione. Nella prefettura di Wakayama, i granchi sono catturati quando si muovono nelle acque meno profonde in primavera. Questi granchi sono anche usati per motivi di ricerca e ornamentali. Hanno un carattere mite e sono spesso allevati in acquario.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi