Lunghezza focale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lunghezze focali

La lunghezza focale è una misura assoluta, per catalogare alcuni sistemi ottici. Come rappresentato nella figura a fianco, la distanza focale o lunghezza focale f, coincide con lo spazio misurato tra il centro ottico di una lente sottile ed il punto di focalizzazione dei raggi paralleli entranti, emessi da un punto luce posto all'infinito.

Fotografia[modifica | modifica sorgente]

In fotografia, rappresenta la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo ed il piano della messa a fuoco (sensore, pellicola, ecc) misurandola generalmente in millimetri (raramente è espressa in centimetri o in pollici). La lunghezza focale rappresenta anche l'inverso del potere diottrico, misurato in metri (focale = 1/diottrie) ed è in relazione con l'ingrandimento lineare. Siccome il dato della lunghezza focale è convenzionalmente misurato con la messa a fuoco all'infinito, durante le varie regolazioni tra l'infinito e la minima distanza di messa fuoco, il valore reale della lunghezza focale aumenta in proporzione: per mettere a fuoco un oggetto vicino alla lente, questa dovrà allontanarsi dalla fotocamera, aumentando la lunghezza focale. Il centro ottico non sempre coincide con il centro dell'obiettivo, che è composto da più lenti, ma si può comparare ad una singola lente, la cui lunghezza focale può essere considerevolmente diversa dalla lunghezza fisica. Molti obiettivi con lunghezza focale maggiore del "normale", vengono progettati con determinati schemi ottici, al fine di ridurre gli ingombri: ad esempio i teleobiettivi. Normalmente si dovrebbe considerare "normale" un obiettivo la cui lunghezza focale è uguale alla diagonale del formato (su pellicola fotografica o sensore). Gli obiettivi a corta focale (grandangolari) saranno progettati per avere una lunghezza effettiva maggiore, utilizzando il tipico schema del teleobiettivo invertito.

Astronomia osservativa[modifica | modifica sorgente]

Lo stesso concetto è applicato alle lenti dei telescopi, la cui lunghezza determina importanti effetti nella visione degli oggetti astronomici. In generale infatti una maggiore lunghezza focale determina un maggior ingrandimento dell'immagine, a parità di oculare utilizzato. Tuttavia, una maggiore lunghezza focale, a parità di diametro dell'ottica, va a scapito della luminosità dell'immagine. La lunghezza focale è utilizzata per calcolare il rapporto focale dello strumento.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia