Obiettivo normale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Obiettivo Nikkor a focale fissa 50 mm

In fotografia, per obiettivo normale si intende un obiettivo fotografico con un angolo di campo simile a quello dell'occhio umano, e che di conseguenza produce immagini che appaiono "naturali" all'osservatore. In genere si considera paragonabile a quello dell'occhio umano un angolo di campo intorno ai 50°-60°.[1] L'obiettivo normale è definito in contrapposizione agli obiettivi grandangolari (che hanno un angolo di campo superiore a quello dell'occhio umano) e ai teleobiettivi (che hanno un angolo di campo inferiore).

Una definizione praticamente equivalente è quella secondo cui un obiettivo normale ha una lunghezza focale grosso modo pari alla diagonale del fotogramma. Questa equivalenza non è però mai intesa troppo letteralmente. Per le fotocamere 35 mm (24 mm × 36 mm), per esempio, per obiettivo "normale" si intende in genere un obiettivo con lunghezza focale 50 mm, anche se la lunghezza della diagonale del fotogramma è 43 mm.

Tabelle di sintesi[modifica | modifica sorgente]

La seguente tabella riepiloga le lunghezze focali considerate tradizionalmente "normali" per fotocamere a pellicola di diversi formati.

Formato Dimensioni del fotogramma Diagonale del fotogramma Lunghezza focale
9,5 mm Minox 8 mm × 11 mm 13,6 mm 15 mm
APS-C 16,7 mm × 25,1 mm 30,1 mm 28 mm, 35 mm
135, 35 mm 24 mm × 36 mm 43,3 mm 45 mm, 50 mm
120/220, 6 × 4,5 (645) 56 mm × 42 mm 71,8 mm 75 mm
120/220, 6 × 6 56 mm × 56 mm 79,2 mm 80 mm
120/220, 6 × 7 56 mm × 68 mm 88,1 mm 90 mm
120/220, 6 × 9 56 mm × 84 mm 101,0 mm 105 mm
120/220, 6 × 12 56 mm × 112 mm 125,0 mm 120 mm
formato grande 4 × 5 96 mm × 120 mm 153,7 mm 150 mm
formato grande 5 × 7 120 mm × 170 mm 208,0 mm 210 mm
formato grande 8 × 10 194 mm × 245 mm 312,5 mm 300 mm

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'obiettivo normale o standard. URL consultato il 4 gennaio 2014.
fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia