Lingua kurukh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingua kurukh (कुड़ुख़)
Parlato in India, Bangladesh, Nepal, Bhutan
Regioni Orissa
Persone 2.100.000
Classifica
Scrittura Devanagari
Filogenesi Lingue dravidiche
 Lingue dravidiche settentrionali
  Kurukh
Suddivisioni Oraon
Kisan
Codici di classificazione
ISO 639-3 kur  (EN)
SIL kru  (EN)

La lingua kurukh (Devanagari: कुड़ुख़, o Kuṛux) è una lingua dravidica settentrionale parlata in India, Bangladesh, Nepal e Bhutan

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

La lingua kurukh è parlata da circa 2.100.000 persone che distribuiti tra gli stati indiani di Bihar, Jharkhand, Madhya Pradesh, Chhattisgarh e Bengala Occidentale, il Bangladesh settentrionale ed in un suo dialetto chiamato Dhangar in Nepal e Bhutan. Per alcuni, tra cui Ethnologue, questo dialetto sarebbe da considerare una lingua a parte, che viene denominata kurux nepalese (codice ISO 639-3 kxl).

La maggior parte delle persone che parlano il kurukh appartengono alle etnie Oraon (1.834.000) e Kisan (219.000)[1], il tasso di alfabetizzazione è del 23% e 17%, rispettivamente. Nonostante il gran numero di parlanti, la lingua è considerata a rischio di estinzione.[2] I governi di Jharkhand e Chhatisgarh hanno deciso di introdurre la lingua kurukh nelle scuole dove gli studenti Kisan e/o Oraon sono in maggioranza.

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica sorgente]

La lingua kurukh è conosciuta anche con molti altri nomi: birhor, kadukali, kisan, koda, kola, kora, kuda, kunha, kunhar, kunna, kunrukh, kunuk, kurka, morva, oraon, urang, uraon. Vi sono due dialetti: l'oraon ed il kisan, che hanno un grado di mutua intelligibilità del 75%[3]. L'Ooaon viene considerato la forma standard della lingua. Come già detto per alcuni studiosi anche il dhangar o kurux nepalese, parlato da una parte della popolazione Dhagar (meno di 28000 persone tra Nepal e Buthan) è da considerarsi un dialetto del kurukh.

Il kurukh è strettamente correlato con le lingue brahui e malto.

Sistema di scrittura[modifica | modifica sorgente]

Il kurukh viene scritto utilizzando l'alfabeto Devanagari, un tipo di scrittura usata anche dal sanscrito, dall'hindi, dal marathi e da altre lingue indoariane. Il dr. Narayan Oraon, un medico, ha inventato l'alfabeto Tolong Siki appositamente per il kurukh, molti libri e giornali vengono pubblicati utilizzando questa scrittura. La Kurukh Literary Society of India è stata creata per diffondere il Tolong Siki come alfabeto per la letteratura kurukh.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ dati Ethnologue.com riferiti al 1997
  2. ^ Daniel Nettle and Suzanne Romaine. Vanishing Voices: The Extinction of the World's Languages. Oxford: Oxford University Press, 2000. Page 9.
  3. ^ dati ethnologue.com

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Stassen, Leon (1997) Intransitive Predication ed. Oxford University Press, serie Oxford Studies in Typology and Linguistic Theory isbn 978-0199258932