Les Parapluies de Cherbourg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Les Parapluies de Cherbourg
L'addio di Guy a Geneviève
L'addio di Guy a Geneviève
Titolo originale Les Parapluies de Cherbourg
Paese di produzione Francia
Anno 1964
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, musicale
Regia Jacques Demy
Soggetto Jacques Demy
Sceneggiatura Jacques Demy
Fotografia Jean Rabier
Montaggio Anne-Marie Cotret e Monique Teisseire
Musiche Michel Legrand
Scenografia Bernard Evein
Interpreti e personaggi
Premi

Les Parapluies de Cherbourg è un film del 1964 diretto Jacques Demy, vincitore del Grand Prix come miglior film al 17º Festival di Cannes.[1]

Film francese completamente cantato che segna l'affermazione di Catherine Deneuve e in cui compare come coprotagonista l'attore italiano Nino Castelnuovo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Geneviève vive a Cherbourg con la madre che gestisce un negozio di ombrelli. Ama Guy, giovane meccanico. Sul loro rapporto cade l'improvvisa tegola del richiamo alle armi: è in corso infatti la guerra d'Algeria. I due giovani si promettono eterno amore ma, quando Geneviève scopre di essere incinta, Guy non risponde alle sue lettere. Spinta dalla madre, Geneviève sposa Roland, un facoltoso rappresentante di gioielli, e si trasferisce a Parigi. Tornando dalla guerra, Guy non trova più la sua amata. La sua disperazione però è alleviata da Madeleine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1964, festival-cannes.fr. URL consultato l'11 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema