Lago glaciale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Lago Sirio, che occupa una piccola conca scavata dal ghiacciaio che percorreva la Valle d'Aosta


Un lago glaciale è un lago che occupa la cavità risultante dell'erosione operata da un ghiacciaio. I laghi glaciali non vanno confusi con quelli proglaciali, che si originano per la fusione di un ghiacciaio, né con i laghi morenici, ovvero corpi idrici che restano intrappolati dietro alle morene frontali lasciate dal ritiro dei ghiacciai. A volte i laghi glaciali si formano anche prima della sparizione del ghiacciaio; in questi casi essi possono essere situati sotto il ghiacciaio stesso (laghi subglaciali) oppure tra il ghiacciaio e le pareti rocciose che lo circondano.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Questo tipo di lago può a sua volta essere ripartito in:

  • laghi di circo - occupano la parte più a monte dell'originario bacino del ghiacciaio ed hanno forme arrotondate;
  • laghi vallivi - creati dall'esarazione in profondità delle vallate glaciali ne occupano in genere le zone più prossime allo sbocco sulla pianura.[1]

I laghi glaciali sono spesso affiancati da altre formazioni di origine glaciale quali drumlin, esker, massi erratici e rocce montonate.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I laghi, testo on-line sul sito ufficiale di APAT www.apat.gov.it (consultato nel gennaio 2011)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia