Drumlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Drumlin a Cato, nello stato di New York.

Un drumlin (dal gaelico: droimnín, piccola cresta di un colle, registrata a partire dal 1833) è un particolare tipo di collina a forma di schiena di balena o di "schiena d'asino", allungata nella direzione di movimento del ghiaccio di un ghiacciaio e con l'estremità più ripida rivolta a monte.[1]

I drumlin si formarono per l'azione dei ghiacciai nel corso della glaciazione Würm. Sono formati da morene di fondo e da materiali preesistenti sul posto (substrato roccioso), come le tilliti non consolidate, sui quali si è esercitata l'azione del ghiacciaio. Possono arrivare a 45 metri d'altezza e 1 km di lunghezza e, solitamente, sono situati fra altri drumlin, nei cosiddetti campi di drumlin dove sono raggruppati in "sciami" fino a qualche centinaio, caratterizzati dalla stessa forma e dallo stesso verso; inoltre sono dislocati un po' più indietro delle morene terminali.

Sono frequenti in Nord America, nell'Irlanda settentrionale, in Estonia e nella Svezia Meridionale. In Italia è possibile ammirarne alcuni esempi nell'arco alpino, per esempio nell'Oltradige.

Geomorfologia[modifica | modifica sorgente]

L'asse maggiore di un drumlin è parallelo al movimento del ghiaccio e la forma è in genere simmetrica lungo questo asse.[2] La lunghezza è in genere compresa tra 1 e 2 km, la larghezza tra 300 e 600 m, l'altezza inferiore a 50 m. Il rapporto tra larghezza e lunghezza è in generale di 2:3,5.

Normalmente i drumlin non si trovano isolati, ma raggruppati in campi di drumlin, cioè in sciami che possono comprendere fino a un centinaio di esemplari di collinette di forma, dimensione e orientamento simili. I drumlin hanno spesso una struttura stratificata, il che indica che nuovo materiale è stato ripetutamente aggiunto a un nucleo iniziale, che può essere costituito di roccia o tillite glaciale. La composizione dei drumlin varia in funzione della zona in cui si sono formati e pertanto essi possono essere costituiti dalla stessa tillite delle morene circostanti o essere composti di roccia in posto, sabbia, ghiaia o loro misture di vario grado.

Molti campi di drumlin del Pleistocene spesso le collinette hanno una disposizione a ventaglio.[3] Anche i drumlin di Múlajökull hanno una disposizione a ventaglio che copre un arco di 180°.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Menzies(1979) quoted in Benn, D.I. & Evans, D.J.A. 2003, Glaciers & Glaciation, Arnold, London (p431) ISBN 0-340-58431-9
  2. ^ M. Spagnolo, C.D. Clark, A.L.C. Hughes, P. Dunlop & C.R. Stokes (2010), The planar shape of drumlins, Sedimentary Geology, 232, 119-129
  3. ^ Patterson, C.J., and Hooke, R.L., 1995, Physical environment of drumlin formation: Journal of Glaciology, v. 41, p. 30–38.
  4. ^ Johnson M. D., Schomacker A., Benediktsson I. O., Geiger A. J., Ferguson A., Ingolfsson O., Active drumlin field revealed at the margin of Mulajokull, Iceland: A surge-type glacier, Geology , volume 38, numero 10, pag. 943, 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Scienze della Terra Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Scienze della Terra