La madre (film 2013)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La madre
LaMadre.JPG
Jessica Chastain in una scena del film.
Titolo originale Mama
Lingua originale inglese
Paese di produzione Canada, Spagna
Anno 2013
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, drammatico
Regia Andres Muschietti
Soggetto Andres Muschietti, Barbara Muschietti
Sceneggiatura Neil Cross, Andres Muschietti, Barbara Muschietti
Produttore J. Miles Dale, Barbara Muschietti, Cristina Lera Gracia (produttore associato)
Produttore esecutivo Guillermo del Toro
Casa di produzione Demilo Productions, Toma 78
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Antonio Riestra
Montaggio Michele Conroy
Effetti speciali Jaime Fortea
Musiche Fernando Velázquez
Scenografia Anastasia Masaro
Costumi Luis Sequeira
Trucco Linda Dowds
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

La madre (Mama) è un film horror del 2013 diretto da Andres Muschietti e prodotto da Guillermo del Toro, che ha per protagonista Jessica Chastain.

La pellicola è il lungometraggio di Mamà, cortometraggio in lingua spagnola del 2008 scritto e diretto da Andres Muschietti, presentato ufficialmente dallo stesso del Toro in un apposito video a poche settimane dall'uscita italiana del film.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Jeffrey, padre di due piccole bambine, Victoria e Lily, uccide a colpi di pistola la moglie. Sconvolto da quanto successo, scappa da casa insieme alle due figlie. Durante la fuga, la macchina sbanda a causa del fondo innevato della strada e i tre finiscono in un bosco. Girovagando senza meta incappano in una vecchia baita, apparentemente disabitata. Il padre, sempre più turbato dal gesto compiuto poco prima, decide di uccidere le bimbe ma poco prima di premere il grilletto viene catturato e ucciso da una strana creatura (che si rivelerà essere poi proprio La Madre). Cinque anni dopo, le due bambine vengono trovate vive in uno stato animalesco all'interno della baita da un paio di uomini ingaggiati dallo zio Luke (il fratello di Jeffrey). Essendo molto legato alla sorte delle piccole, il tribunale gliele affida ma una strana presenza minaccia la loro vita. Uno psicologo continua a interrogare Victoria per farsi dire come sono sopravvissute per cinque anni da sole. Si scopre che sono state sempre curate da una creatura che loro chiamano "Madre". Questa creatura di notte comincia a disturbare Luke e la sua compagna Annabel, tanto da spingere lui giù per le scale e farlo andare in coma. Annabel resta dunque da sola con le bambine, ma mentre riesce a instaurare un rapporto con Victoria, Lily è ancora fredda con lei. Intanto lo psicologo scopre che una donna, alla fine dell '800, era scappata da un ospedale psichiatrico per riprendersi il figlio neonato; inseguita da alcune persone che avevano assistito all'accaduto, scappò dalla struttura ma, giunta su una rupe senza via di uscita, decise di saltare nell'acqua insieme al figlio; sbatté contro un ramo, il figlio rimase lì sopra avvolto da una coperta e lei cadde in acqua e morì. Con l'avanzare delle ricerche, si scopre che quella donna è proprio la "Madre" che la notte comincia a disturbare anche Annabel. La "Madre" è uno spirito inquieto perché anche il figlio morì durante la caduta, ma il suo cadavere rimase attaccato al ramo e lei continua a cercarlo. Lo psicologo,che nel frattempo ha rinvenuto le ossa del cadaverino, desideroso di risolvere la questione, si reca di notte nella casa nel bosco (dove era già stato ucciso il fratello di Luke) e viene ucciso dalla "Madre". Annabel, non riuscendo a contattare il dottore, si reca nel suo studio ed assieme agli incartamenti del caso recupera anche l'involto con i miseri resti. Una notte, la creatura diventa gelosa del rapporto tra le figlie e Annabel (anche Lily stava lentamente cominciando a fidarsi di lei) e le rapisce. Luke esce dall'ospedale e viene raggiunto da Annabel nella casa nel bosco, dove scorgono la "Madre" e le bambine sulla stessa rupe dove anni addietro lei si era gettata. Dopo uno scontro iniziale, Annabel consegna alla "Madre" un fagottino con le ossa del figlio morto, lo spirito sembra essere placato e volersi gettare dalla rupe con esso, ma poi Lily la chiama e la "Madre" ritorna uno spirito furioso e riprende le bambine. Mentre le trascina, la "Madre" si accorge che Lily è felice di seguirla, al contrario di Victoria. Quindi, lascia andare Victoria e si getta dalla rupe con Lily.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo trailer del film viene pubblicato il 13 settembre 2012[2]. Inizialmente programmato nelle sale per il mese di ottobre 2012, il film viene rinviato e rilasciato nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 18 gennaio 2013[3]. In Italia la pellicola è stata distribuita dalla Universal Pictures il 21 marzo 2013 e la visione è stata vietata ai minori di quattordici anni.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Madre (Mama) – Il terrificante corto che ha convinto Guillermo delToro, ScreenWeek Blog.
  2. ^ (EN) Trailer film, hd-trailers.net. URL consultato il 18-09-2012.
  3. ^ (EN) Release film, Imdb Official Site. URL consultato il 18-09-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema