Karel Thole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carolus Adrianus Maria Thole, noto come Karel Thole (Bussum, 20 aprile 1914Cannobio, 26 marzo 2000), è stato un disegnatore e illustratore olandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Karel Thole, Illustrazione per Le primavere del mostro, Conegliano, Quadragono, 1976

Frequenta la Scuola Statale di Disegno del Rijksmuseum di Amsterdam. Inizia la sua carriera di illustratore muovendosi nell'ambiente pubblicitario ed editoriale, ma anche disegnando per vetrate e pitture murali. Dagli inizi degli anni quaranta, è attivo nell'ambito editoriale, illustrando libri e riviste[1].

Nel 1958 si trasferisce in Italia, a Milano, con moglie e quattro figli. Collabora inizialmente con la casa editrice Rizzoli, per poi passare, nel 1960 alla Arnoldo Mondadori Editore.

« L'eclettismo tecnico di Thole ha dello stupefacente: nei sessant'anni di lavoro pieno che ha consacrato all'illustrazione editoriale, eccolo svariare dalla matita al carboncino, dai neri di china ai grigi di gomma arabica, da qualche incisione su lastra alle acrobazie dello scraper board (la difficile tecnica di graffiar via segni bianchi da cartoncini preventivamente ricoperti di una patina nera: un metodo in cui pochi possono permettersi di eccellere), per finire con la più tarda policromia delle tempere italiane. [2] »

Nel 1959 sostituisce Kurt Caesar nella realizzazione delle copertine de I romanzi di Urania, collana Mondadori nata quasi un decennio prima, e tuttora esistente sotto il nome Urania. Questa sua produzione lo colloca come uno dei più originali artisti visionari di fantascienza [3].

Karel Thole, Illustrazione scraper board per Fantomas, Milano, Mondadori, 1963

Per Mondadori nel 1963 realizza anche le illustrazioni scraper-board per le copertine del ciclo di Fantomas, che mostrano tutte le potenzialità che Thole va scoprendo nella carta nera:

« .. una porta aperta su qualcosa che, dietro quella porta, è al buio completo: può essere uno spazio di due metri per due, ma può anche essere uno spazio infinito...[4] (Karel Thole) »

Le illustrazioni per Fantomas, originariamente in bianco nero, verranno colorate in sede di stampa.

Nel 1976, per l'editore Quadragono di Conegliano Veneto, disegna Le primavere del mostro[5], grandi tavole dal fascino misterioso dedicate ai mostri del cinema.

Negli anni ottanta alcuni problemi alla vista lo costringono ad abbandonare la sua abituale mole di lavoro. Continua comunque la sua opera. L'ultimo numero di Urania con una sua copertina è del 1998 (numero 1330, Picatrix la scala per l'inferno di Valerio Evangelisti).

Durante la sua carriera collabora con la Ace Books e la Daw Books di New York, The New English Library di Londra, la IBM di Milano, la Wilhelm Heyne di Monaco di Baviera.

Per il suo stile pittorico gotico, metafisico e onirico, viene paragonato al compatriota Hieronymus Bosch. Espone in personali e collettive in tutta Europa. Nel 2008 i disegni delle copertine di Thole (insieme a quelle di Ferenc Pinter e Carlo Jacono) furono esposte a Lucca nella grande mostra Copertinando. [6]

Nel 1994, la Galleria Nuages di Milano ristampa i Racconti di Edgar Allan Poe e ne espone le relative undici illustrazioni realizzate dall'artista olandese.

Uno dei figli era l'attore comico e cabarettista Ernst Thole, attivo in Italia tra gli anni settanta e ottanta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I disegni di quegli anni, per molto tempo sconosciuti in Italia, furono esposti e pubblicati nel 1998 dalla Galleria e Casa editrice Nuages di Milano. cfr: Karel Thole, Mosaico, testo di Antonio Faeti e Ferruccio Giromini, Milano, Nuages, 1998
  2. ^ Ferruccio Giromini, Thesaurus Thole, in: Karel Thole, Mosaico, Milano, Nuages, 1998
  3. ^ Manuale dell'ignoto. La pittura fantascientifica di Karel Thole. Introduzione di Fruttero e Lucentini, Milano, Mondadori, 1981
  4. ^ Karel Thole. Da un altro mondo, da un altro tempo, in: Andrea Rauch, Il mondo come Design e Rappresentazione, Firenze, Usher Arte, 2009
  5. ^ Piero Zanotto, Le primavere del mostro, Illustrazioni di Karel Thole, Conegliano, Quadragono, 1976
  6. ^ Copertinando. I grandi illustratori nelle copertine Mondadori, a cura di Angelo Nencetti, Lucca, Real Collegio, 2008

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 40171401

Fantascienza Portale Fantascienza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fantascienza