Jacques Clément

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jacques Clément

Jacques Clément (Serbonnes, 1567Saint-Cloud, 1º agosto 1589) è stato un religioso francese dell'Ordine dei Frati Predicatori, e fu l'assassino del re francese Enrico III.L'assassinio fu visto con sentimenti diversi dai membri della Lega Cattolica: alcuni giudicavano Jacques un martire, altri lo condannavano.[senza fonte]

Jacques Clément uccide Enrico III

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jacques nacque a Serbonnes, oggi Yonne, in Francia e divenne monaco domenicano. Egli divenne membro della Lega Cattolica, durante il periodo delle guerre di religione francesi, essendo diventato un fanatico religioso deciso allo sterminio degli eretici. Ben presto formulò un piano per uccidere il re di Francia, con il sostegno dei membri della Lega.

Lasciò Parigi il 31 luglio 1589 e andò a Saint-Cloud, ove dimorava Enrico III, spacciandosi per disertore ed apportatore di importanti segreti per la risoluzione della guerra. Il giorno seguente il suo arrivo, si presentò al re con il pretesto della consegna di un'importante lettera. Enrico, per motivi di riservatezza, fece uscire le guardie e, mentre leggeva la lettera, fu trafitto con un pugnale avvelenato dal Clément. Il giorno dopo il re morì e Clément fu immediatamente arrestato, processato e condannato al rogo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27870083 LCCN: n85195505