Intelligent dance music

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "IDM" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi IDM (disambigua).
Intelligent Dance Music (IDM)
Origini stilistiche Elettronica
Drum and bass
Techno
House
Ambient
Chillout
Musica sperimentale
Origini culturali primi anni novanta
Strumenti tipici Voce
Sintetizzatore
Campionatore
Drum machine
Tastiera
Sequencer
Computer
Popolarità discreta
Generi derivati
Avant-garde house - Avant-garde techno - Glitch
Generi correlati
Elettronica - Indietronica - Drum and bass - Techno - House - Ambient - Chillout - Musica sperimentale
Categorie correlate

Gruppi musicali intelligent dance music · Musicisti intelligent dance music · Album intelligent dance music · EP intelligent dance music · Singoli intelligent dance music · Album video intelligent dance music

La Intelligent Dance Music, nota anche con l'acronimo IDM o con il termine Braindance, è un genere della musica elettronica.

Origini e caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La definizione, ideata dal commentatore britannico Alan Parry, si è diffusa nei primi anni 90 per identificare sonorità scarsamente radiofoniche, ricche di complicazioni e virtuosismi ritmici e sonori, dove la tradizionale quartina cassa-rullante risulta spesso difficile da rintracciare, il che vale a questo genere la maggior propensione all'ascolto, rispetto al ballo. Il 6 giugno del 1992, la Warp Records, pubblicò una compilation intitolata "Artificial Intelligence", sulla cui famosa copertina è raffigurato un robot comodamente adagiato su di una poltrona mentre ascolta musica. La Warp Records battezzò la musica contenuta in tale disco: "musica elettronica d'ascolto", seguirono altri appellativi, come: "Techno da poltrona", "Intelligent Techno", "Ambient Techno" per poi arrivare al definitivo "Intelligent Dance Music" o IDM. Nel tempo l'IDM si è caratterizzato come genere a sé stante, anche se resta discusso come concetto (in quanto presupporrebbe l'esistenza di una musica dance "non intelligente"), ponendosi come fusione di drum and bass, chillout, techno, ambient, house, sovente (ma non sempre) intrisa da un gusto minimal.

Sottogeneri e generi derivati[modifica | modifica sorgente]

Experimental Techno[modifica | modifica sorgente]

Sottogenere con elementi non molto differenti dall'IDM, ma caratterizzato da sonorità aggressive, una grande sperimentazione sonora e l'utilizzo di sample di suoni naturali riprocessati, al tal punto che ricalca alcune influenze da diversi generi come hardcore, hard house e drum and bass.

Minimal Techno[modifica | modifica sorgente]

Genere derivato dalla fusione tra la musica minimalista e la musica techno. Le sonorità e i ritmi ripetitivi ma cangianti, e atmosfere ambient e psichedeliche caratterizzano questo genere.

Ambient techno[modifica | modifica sorgente]

Un rarefatto, più specifico orientamento dell'ambient house, l'ambient techno è generalmente affibbiata ad artisti come B12, Aphex Twin (primi lavori), Black Dog, Higher Intelligence Agency, e Biosphere anche se gli Autechre sono considerati i padri dell'attuale Ambient Techno, se non i padri fondatori della migliore interpretazione del genere. Il genere nasce dalla combinazione tra melodia e ritmo tra techno e dell'elettronica - tramite l'utilizzo di drum machine come 808 e 909 - unite ad atmosfere ambient prive o in presenza di beat dai BPM rallentati. Il genere è stato associato ad etichette discografiche come Apollo, GPR, Beyond, la terminologia mutò in "intelligent techno" e successivamente in Intelligent Dance Music, dopo che la Warp rilasciò Artificial Intelligence, termine che nonostante i riferimenti stilistici della musica fossero all'epoca quasi del tutto invariati, ne generò un ulteriore evoluzione. Un genere che riprende le caratteristiche dell'ambient techno è la dub techno.

Ambient house[modifica | modifica sorgente]

L'Ambient house è un genere musicale sviluppatosi verso la fine degli anni 80 il cui termine è utilizzato per definire uno stile musicale che fonde acid house con elementi ed atmosfere ambient. Le tracce nell'ambient house sono tipicalmente basate su ritmiche in 4/4, l'utilizzo di sintetizzatori, e campionamenti di voci.[1] L'Ambient house è caratterizzata dall'uso di scale diatoniche e dell'atonalità.

Glitch[modifica | modifica sorgente]

Per glitch si intende un genere della musica techno più sperimentale, che si differenzia per l'utilizzo di drum sequence, rumori bianchi e suoni artificiali creati al computer, caratterizzato da ritmi veloci, spigolosi e aggressivi, ma che riabbraccia le idee della musica concreta, ovvero la suggestione di paesaggi sonori attraverso la musica.

Artisti IDM[modifica | modifica sorgente]

Uno dei massimi esponenti del genere, ma anche rinnovatore continuo della definizione, è Aphex Twin (anche se unanimemente condiviso è il fatto che l'evoluzione nella composizione degli Autechre ne sbilancia l'unilateralità stilistica da un punto di vista strettamente musicale e sperimentale). Fra gli altri vale la pena ricordare:

Artisti non propriamente IDM ma che hanno influenzato la ricerca dei nuovi suoni[modifica | modifica sorgente]

Etichette / Labels[modifica | modifica sorgente]

L'etichetta che ha consacrato il genere è la Warp Records, producendo gli artisti più rappresentativi, come: Aphex Twin, Autechre, Plaid, Richard Devine, Bords of Canada. Altre etichette molto conosciute come la Rephlex ad esempio, (etichetta di Aphex Twin) o la Planet Mu (etichetta di Mike Paradinas) si sono concentrate su generi ibridi influenzati da IDM, ma con un'impronta underground del tutto differente, rimanendo comunque sempre associate all'Intelligent Dance Music, in quanto le accomuna la ricerca di nuove sonorità.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Ambient House", All Music Guide (Retrieved October 4, 2006).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]