Hygrophorus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hygrophorus
Hygrophorus Eburneus var Carneipes.jpg
Hygrophorus eburneus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Hygrophoraceae
Genere Hygrophorus

Genere Hygrophorus Fr., Floram Scanicam(22): 339 (1836)

Al genere Hygrophorus appartengono funghi terricoli di dimensioni piccole o medie, quasi tutti commestibili. Sono da escludere dal consumo quelle specie con odore o sapore sgradevole (es. "rapa") e mediocri qualità organolettiche.

Annovera tra le tante specie (più di 100) il celebre Hygrophorus marzuolus, anche detto "dormiente": di sapore dolce ed odore molto gradevole, un fungo molto apprezzato e ricercato, che cresce in quota alla fine dell'inverno, spesso sotto una coltre di neve.

Descrizione del genere[modifica | modifica sorgente]

Cappello
non ben separabile dal gambo, cuticola vischiosa o umida con tempo piovoso, resta spesso tale anche col secco.
Lamelle
ceracee o acquose, solitamente più rade o più spesse rispetto agli altri lamellati.
Gambo
centrale di colore chiaro, privo di anello.
Carne
compatta, igroscopica, di colore spesso vivace.
Spore
bianche o biancastre, lisce, ovoidali o ellittiche.

Specie di Hygrophorus[modifica | modifica sorgente]

La specie tipo per il genere è l'Hygrophorus eburneus (Bull.) Fr. (1838)

Altre specie che appartengono al genere sono:

Illustrazione di H. marzuolus

Sinonimi[modifica | modifica sorgente]

  • Limacium (Fr.) P. Kumm., Führer für Pilzfreunde (Zwickau): 25, 118 (1871)

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Candusso, M. (1997). Hygrophorus s.l. Fungi Europaei N° 6. Alassio-SV.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia