Hertha von Walther

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hertha von Walther, nata Hertha Stern und Walther von Monbary, (Hildesheim, 12 giugno 1903Monaco di Baviera, 12 aprile 1987), è stata un'attrice tedesca.

Ha preso parte a ottanta film tra il 1921 e il 1983, tra cui Crisi, La via senza gioia di Georg Wilhelm Pabst e M di Fritz Lang.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Hertha Stern era figlia di Clara Gabain e del generale prussiano Arthur Stern und Walther von Monbary (1853-1917). Il padre, nato in Polonia a Gwiazdo, era figlio adottivo di Rudolf Walther von Monbary, sua madre era di origini francesi.

A 17 anni, Hertha entrò a Wolfenbüttel, cercando lavoro alla Hochschule für Musik und Theater Felix Mendelssohn Bartholdy di Lipsia. Poco tempo dopo, essendosi trasferita a Berlino, venne prima scritturata al Theater am Zoo, poi dal Renaissance-Theater.

Nel 1935, si sposò con il regista Paul May ma il matrimonio si risolse subito con un divorzio. Nel 1936, tornò al cinema, ma senza riuscire ad ottenere dei ruoli di peso. Scoppiata la seconda guerra mondiale, intrattenne le truppe con spettacoli organizzati al fronte, recitando in Francia, Paesi Bassi e Russia. Sfuggì alla Gestapo che la voleva usare come agente, scappando nel giugno 1943 dalla Germania.

Arrivata in Portogallo, si trasferì poi in Brasile nel 1948 dove visse insieme al secondo marito, il geologo russo Alexander Scherbina, in una remota regione mineraria. A Rio, riprese a recitare a teatro. Nel 1960, ritornò da sola in Germania, prendendo parte ad alcuni spettacoli teatrali e recitando in piccoli ruoli cinematografici.

Dagli anni sessanta ai primi anni ottanta, lavorò per la televisione. Morì a Monaco di Baviera il 12 aprile 1987 un paio di mesi prima di compiere 84 anni.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

La filmografia è completa[1].

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Tv[modifica | modifica sorgente]

  • Die Legende vom heiligen Trinker (film tv) (1963)
  • Die Fotokopie (episodio tv di Das Kriminalmuseum) (1963)
  • Einkauf nach Mitternacht (episodio tv di Kommissar Freytag) (1965)
  • Wilder Reiter GmbH, film 1965
  • Die Reisetasche (episodio tv di Das Kriminalmuseum) (1965)
  • Das Kuckucksei (episodio tv di Fußballtrainer Wulff) (1972)
  • Tote brauchen keine Wohnung (episodio tv di Fußballtrainer Wulff) (1977)
  • Schüsse in der Schonzeit (episodio tv di Tatort) (1977)
  • Eine Dummheit macht auch der Gescheiteste (film tv), regia di Eberhard Itzenplitz (1978)
  • Meine Seele ist eine leidenschaftliche Tänzerin - Bettina von Arnim (film tv) (1980)
  • Satan ist auf Gottes Seite (film tv) (1983)

Regista[modifica | modifica sorgente]

Film o documentari dove appare Hertha von Walther[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Filmografia IMDb
  2. ^ Film Portal

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 31838183 LCCN: nr00038020