Władysław Starewicz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Władysław Starewicz

Władysław Starewicz, in russo: Владислав Александрович Старевич?, traslitterato: Vladislav Aleksandrovič Starevič (Mosca, 6 agosto 1882Fontenay-sous-Bois, 26 febbraio 1965), è stato un animatore e regista russo. Considerato uno dei padri del cinema russo e pioniere dell'animazione in stop motion, si trasferì nel 1919 in Francia, assumendo la cittadinanza francese con il nome di Ladislas Starevich.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Władysław Starewicz, nato a Mosca da genitori polacchi, fu educato dalla nonna a Kaunas e frequentò il ginnasio a Dorpat (oggi Tartu in Estonia).

Starewicz aveva interessi in settori diversi. Nel 1910 fu direttore del Museo di Storia Naturale di Kovno in Lituania e fece quattro brevi documentari in live-action per il museo. Starewicz sposò Anna Zimmerman il 25 novembre 1906[1] da cui ebbe due figlie, Irene e Jeannie (Nina Star), che divennero sue collaboratrici e anche attrici.

L'animazione[modifica | modifica wikitesto]

La vendetta del cameramen (1912)
La cicala e la formica (1911)

Starewicz fu ispirato e introdotto all'animazione da una visione di Les animées allumettes (1908) di Émile Cohl. Dopo aver visto il film, decise di ricreare la lotta di due coleotteri attraverso l'animazione in stop motion: sostituendo le gambe dei coleotteri con filo, fissato con ceralacca, fu in grado di creare burattini di insetti articolati e il risultato fu il cortometraggio Lucanus Cervus (1910), il primo film d'animazione di marionette. Il film è però andato perduto.

Nel 1911 Starewicz tornò a Mosca dove entrò nell'azienda di Aleksandr Chanžonkov. In questo periodo girò circa 24 film, la maggior parte dei quali erano animazioni di burattini costruiti utilizzando insetti morti. Uno di questi cortometraggi, La bellissima Ljukanida (Prekasnaja Ljukanida, 1912), guadagnò fama internazionale (un critico britannico pensò che i protagonisti fossero insetti vivi addestrati),[2] mentre La cicala e la formica (Strekoza i muravej, 1911) valse a Starewicz la decorazione dello zar.

Il film più famoso di questo periodo fu Mest kinematograficheskogo operatora, in Italia La vendetta del cameramen, del 1912, che vinse la medaglia d'oro al Festival internazionale di Milano nel 1914. Particolarmente degno di nota è il mediometraggio (1.115 metri) La notte prima di Natale (Noč pered Roždevom, uscito il 26 dicembre 1913), un adattamento della storia di Nikolaj Gogol con lo stesso nome, che combina film in live action con stop motion.

Durante la prima guerra mondiale, Starewicz lavorò per diverse case di produzione, dirigendo circa 60 film in live-action. Dopo la Rivoluzione d'ottobre, la comunità cinematografica in gran parte si schierò con l'Armata Bianca e Starewicz si trasferì a Jalta sul Mar Nero. Successivamente Starewicz e la sua famiglia fuggirono fermandosi in Italia per un breve periodo prima di arrivare a Parigi, dove creò una società con i resti del vecchio studio di Georges Méliès. In questo periodo Władysław Starewicz cambiò il suo nome in Ladislas Starevich, più facile da pronunciare in francese. Ha fatto un film d'animazione per questo studio, Lo spaventapasseri (Bugalo, 1921).

Periodo francese[modifica | modifica wikitesto]

Volendo rimanere indipendente, Starevich si trasferisce a Fontenay-sous-Bois e inizia una serie di film di marionette che sarebbe durata per il resto della sua vita. In questi film è stato assistito dalla moglie e poi da sua figlia Irina (che aveva cambiato il suo nome in Irène). Il primo di questi film è Frogland (1922).

Nel corso degli anni a Fontenay-sous-Bois, gli Starevich hanno realizzato circa una ventina di film. Tra i suoi migliori lavori c'è sicuramente Una volpe a corte (titolo originale: Le Roman de Renard, Reinicke Fuchs in tedesco), che è anche il suo primo lungometraggio d'animazione. Sebbene la maggior parte della produzione si è svolta a Parigi dal 1929 al 1931, è stato rilasciato a Berlino nel 1937 e in Francia nel 1941. È il terzo lungometraggio d'animazione sonoro, dopo Peludópolis (1931) di Quirino Cristiani e The New Gulliver (1935) dell’ucraino Aleksandr Ptuško, che combina la recitazione di un attore all’animazione dei pupazzi.

Vladislav Starevich è morto il 28 febbraio del 1965, durante la lavorazione di Comme chien et chat. Il film è stato lasciato incompiuto in segno di rispetto. Fu uno dei pochi animatori europei ad essere noto in America prima del 1960.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Si possono distinguere due periodi nei lavori di Starevich: il periodo pioneristico russo, in cui usa degli insetti morti "modificati" per essere mossi a passo uno davanti alla macchina da presa e in cui i suoi film sono un po' cupi (caratteristica tipica della scuola polacca); e il periodo francese, in cui comincia ad usare dei pupazzi snodabili e in cui l'ambientazione è più allegra, anche se alcuni dei suoi film recano un messaggio di protesta politico come ad esempio in Frogland. Starevich ha introdotto il suono e il colore nei suoi film di marionette non appena furono disponibili. La maggior parte dei suoi film più affascinanti sono sotto i 15 minuti, e sono tecnicamente sorprendenti anche per gli standard odierni.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia (con descrizione)[modifica | modifica wikitesto]

Quando era direttore del museo fece alcuni film in live action (ufficialmente 4); per il quinto film, Starewicz ha voluto documentare la battaglia d'amore di due coleotteri, ma ha scoperto che gli insetti si bloccavano ogni volta che l'illuminazione scenica veniva accesa o peggio morivano per il calore prodotto dalle luci. Così usò gli animali morti (imbalsamati) come pupazzi articolati e creò quello che divenne da allora la sua prima occupazione: fare film con le marionette. Come usava lui stesso ripetere, la lavorazione dei suoi film era artigianale e lui e la sua famiglia si occupavano della produzione del film dall'inizio alla fine. Di seguito sono elencati i suoi lavori più significativi e famosi:

Titolo Note
Nad Niemnem (1909) - Beyond the River Nemunas il suo primo film ufficiale - live action (perduto)
Lucanus Cervus (1910) il suo primo film in stop motion (durata circa 30sec., perduto) e forse il primo film d'animazione interamente in stop motion[3] e sicuramente il primo film interamente in stop motion con una "trama"; è conosciuto anche come "La lotta dei cervi volanti"[4]
Miest Kinomatograficheskovo Operatora (1911) - The Cameraman’s Revenge il suo primo successo internazionale[5]
Strekoza I Muravei (1911) - The Ant and the Grasshopper (La cicala e la formica) Starewicz fece un altro film con lo stesso titolo nel 1927, La Cigale et la Fourmi (1927) - The Ant and the Grasshopper, la differenza nella traduzione del titolo dalla favola di Esopo dall'adattamento di Ivan Andreevič Krylov da cui è tratto il film, tradotto letteralmente dal titolo russo significa La libellula[6] e la formica, mentre nella traduzione inglese si usa la cavalletta (grasshoper) perché nei paesi anglosassoni la favola è conosciuta universalmente con questo titolo.
Prekrasnaya Lyukanida (1912) - The beautiful Leukanida è considerato l'evoluzione di Lucanus Cervus (1910); in molte biografie viene indicato con lo stesso titolo di "The beautiful Leukanida" anche "Lucanus Cervus", con il medesimo anno di produzione, cioè il 1910; forse il 1912 è un'altra data di pubblicazione fuori dai confini nazionali o probabilmente è lo stesso film e il titolo diverso è dovuto alla ri-pubblicazione o a un'evoluzione o alla traduzione nelle varie lingue[7].
Noch' Pered Rozhdestvom (1913) - The Night Before Christmas ("La notte prima di Natale") film che abbina live action con la stop motion
Dans les griffes de l'araignee (1920) - In The Claws of the Spider il suo primo film prodotto in Francia
L'epouvantail (1921) - The Scarecrow (''Lo spaventapasseri'') film prodotto nel suo studio di Parigi (ex studio di Georges Méliès)
Les grenouilles qui demandent un roi (1922) - Frogland film con un messaggio politico
Fetiche Mascotte (1933) - The Mascot film in stop motion con sequenze in live action (la serie con il pupazzo Fétiche, 1933-37[8])
Le Roman de Renard (1930–1939) - The Tale of the Fox ("Una volpe a corte") suo primo lungometraggio interamente in stop motion
Comme Chien et Chat (1965) - Like Dog and Cat ultimo film - incompiuto

Filmografia[9] lista completa (titoli in francese)[modifica | modifica wikitesto]

Fotogramma da Strekoza i mouravieï (The Ant and the Grasshopper) 1911
Fotogramma da La vendetta del cameramen - Miest Kinomatograficheskovo Operatora (1911-1912?[5])
Fotogramma da Noch pered Rozhdestvom (The Night Before Christmas) 1913
Fotogramma da Rozhdestvo obitateley lesa (The Insects' Christmas) 1913[10]
Fotogramma Liliya Bel'gii (Le lys de Belgique - La souffrance et la résurrection de la Belgique) 1915
Портрет Гоголь (The Portrait) 1915
  • 1909
    • Au-delà du Niemen
    • La Vie de la libellule
    • Les Scarabées
  • 1910
    • La Belle Lucanide (Prekrasnaïa Leoukanidia)
    • La Lutte des cerfs-volants
    • La Guerre sanglante entre les cornus et les moustachus
  • 1911
    • La Vengeance du ciné-opérateur (Mest kinematografitcheskovo)[5]
    • Le Noël des insectes (Rozhdestvo obitateley lesa) (1913?)[11]
    • La Cigale et la Fourmi[12][13] (Strekoza i mouravieï)[14]
  • 1912
    • La Terrible Vengeance (Strachnaïa mest)
    • Scènes amusantes de la vie des insectes
    • Un voyage sur la lune
  • 1913: La Nuit de Noël (film) (Notch pered Rojdtesvom)
  • 1913-1914
    • Rouslan et Lioudmila (Rouslan i Lioudmila)
    • La Fille des neiges (Sniegourotchka)
  • 1914: Le Fils adoptif de Mars (Passynok Marsa)
  • 1915
    • Le Portrait (Portret)
    • Le Lys de Belgique
  • 1917
    • Sachka le jockey
    • Le Pouvoir populaire
  • 1918: Cagliostro
  • 1919: Stella Maris
  • 1921
    • Dans les griffes de l'araignée, sortie en 1924
    • Le Mariage de Babylas
    • L'Épouvantail
  • 1922: Les Grenouilles qui demandent un roi
  • 1923
    • La Voix du rossignol
    • Amour en noir et blanc
  • 1924: La Petite chanteuse des rues
  • 1925: Les Yeux du dragon
  • 1926: Le Rat des villes et le Rat des champs
  • 1927
    • La Cigale et la fourmi, remake du film de 1911
    • La Reine des papillons
  • 1928:L'Horloge magique
  • 1929 La Petite parade
  • 1932
    • Le Lion devenu vieux
    • Le Lion et le Moucheron
    • L'Amour en noir et blanc
  • 1933: Fétiche mascotte
  • 1934: Fétiche prestidigitateur
  • 1935: Fétiche se marie
  • 1936: Fétiche en voyage de noces
  • 1937
    • Fétiche chez les sirènes
    • Le Roman de Renard
  • 1947: Zanzabelle à Paris
  • 1949: Fleur de fougère
  • 1953: Gazouilly petit oiseau
  • 1954: Gueule de bois
  • 1955: Un dimanche de Gazouilly
  • 1956: Un nez au vent
  • 1958: Carrousel Boréal
  • 1965: Comme chien et chat

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Movie Download Aladdin: The Movie - La voix du rossignol.
  2. ^ I primi cortometraggi.
  3. ^ Lucanus Cervus (1910) - IMDb
  4. ^ Bruno Di Marino
  5. ^ a b c la data di pubblicazione è il 1912 su http://www.imdb.com/title/tt0001527/releaseinfo probabilmente il 1911 è l'anno di produzione
  6. ^ La cicala come insetto è sconosciuta in Russia quindi Krikov usò un altro insetto
  7. ^ t-filmographie
  8. ^ Wladyslaw Starewicz nell’Enciclopedia Treccani
  9. ^ Filmographie
  10. ^ http://www.imdb.com/title/tt0384484/?ref_=nm_flmg_dr_36 Secondo IMDb è stato pubblicato nel 1913
  11. ^ Secondo IMDb è stato pubblicato nel 1913
  12. ^ ETUDIANTS CINEMA: Ladislas Starevitch
  13. ^ Strekoza i Muravei - MYmovies
  14. ^ in alcune biografie è indicata ma esclusivamente come data di pubblicazione il 1912 e il 1913

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 46962401 LCCN: n/92/9240