Hellbound: Hellraiser II - Prigionieri dell'Inferno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hellbound: Hellraiser II - Prigionieri dell'Inferno
Titolo originale Hellbound: Hellraiser II
Paese di produzione Gran Bretagna
Anno 1989
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Tony Randel
Soggetto Clive Barker
Sceneggiatura Peter Atkins
Produttore Christopher Figg
Fotografia Robin Vidgeon
Montaggio Richard Marden
Musiche Christopher Young
Scenografia Michael Buchanan
Costumi Jane Wildgoose
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Episodi

Preceduto da Hellraiser (1987)
Succeduto da Hellraiser III - Inferno sulla città (1992)

Hellbound: Hellraiser II - Prigionieri dell'Inferno (Hellbound: Hellraiser II) è un film horror prodotto nel 1989, diretto da Tony Randel e scritto da Clive Barker. Questo capitolo della saga di Hellraiser chiarisce che il mondo dei Cenobiti non è né l'inferno né la vita dopo la morte, bensì una realtà parallela che viene chiamata "il Labirinto".

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il dottor Channard riceve un nuovo paziente, Kirsty Cotton. Mentre è rinchiusa in un ospedale Kirsty viene perseguitata dalle visioni dell'indicibile orrore che distrusse la sua famiglia. L'unico che le crede è un giovane assistente del dottor Channard che si chiama Kyle MacRae.

Il dottor Channard colleziona di nascosto da anni tutto quello che ha che fare con il cubo detto "La configurazione del lamento", che apre il passaggio per il mondo dei Cenobiti. Gli giunge voce del materasso intriso di sangue dove è deceduta la matrigna di Kirsty, Julia Cotton. In segreto lo fa portare a casa sua e vi conduce anche uno dei suoi pazienti per versarne il sangue sul materasso e risvegliare Julia.

Channard e Julia riescono a svelare il segreto della "configurazione del lamento" e di conseguenza a liberare gli orrori ed il piacere supremo dei Cenobiti. Per la seconda volta Kirsty si ritrova a vagare al di là del mondo mortale, questa volta accompagnata da Tiffany. Lì dovrà affrontare i Cenobiti per cercare di liberare l'anima di suo padre dal tormento eterno.

Versione italiana[modifica | modifica sorgente]

In Italia il film viene tagliato in alcune scene, probabilmente ritenute troppo sanguinolente. Tali scene furono poi integrate nella versione dvd. Si tratta della scena immediatamente precedente all'ingresso di Kirsty nel mondo dei cenobiti, la scena della "creazione" del cenobita Channard e la scena in cui Kirsty, con indosso la pelle di Julia, salva Tiffany dopo la morte di Channard. È possibile notare in tali scene la presenza dell'audio originale, proprio per il taglio subìto all'epoca che evidentemente comportò il mancato doppiaggio delle scene medesime.

Altra singolarità è che per il flashback prima dei titoli di testa, dove vengono usate le immagini del primo film, è possibile udire le voci dei doppiatori dello stesso primo episodio (in particolar modo su Pinhead e la Donna cenobita), poi cambiate nel prosieguo del film.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel film Basic Instinct il Detective Nick Curran (Michael Douglas) viene svegliato in piena notte da una telefonata. Sullo sfondo c'è una TV accesa con alcune sequenze del film.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Hellbound: Hellraiser II - Prigionieri dell'Inferno in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema