Hargheisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Hargeisa)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Hargheisa
città
Hargeysa
هرجيسا
Dati amministrativi
Stato Somalia Somalia
Regione Somaliland
Distretto Nordovest (Somalia)
Territorio
Coordinate 9°33′33.92″N 44°03′41.24″E / 9.559422°N 44.061455°E9.559422; 44.061455 (Hargheisa)Coordinate: 9°33′33.92″N 44°03′41.24″E / 9.559422°N 44.061455°E9.559422; 44.061455 (Hargheisa)
Altitudine 1326 m s.l.m.
Superficie 637 km²
Abitanti 700 000 (2002)
Densità 1 098,9 ab./km²
Altre informazioni
Lingue somalo
arabo
Fuso orario UTC+3
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Somalia
Hargheisa
Hargheisa – Mappa

Hargheisa[1][2][3][4][5] (somalo: Hargeysa, arabo: هرجيسا) è una città della Somalia, capitale amministrativa dello stato del Somaliland. Vi si trova il parlamento regionale, il palazzo presidenziale ed i ministeri del governo. Era anche la capitale coloniale della Somalia Britannica dal 1941 al 1960 (in sostituzione a Berbera), fino a quando lo Stato si unì con l'ex Somalia Italiana per formare l'attuale Stato. Hargheisa è la seconda città della Somalia per grandezza, dopo la capitale Mogadiscio.

Hargheisa è situata in una valle nella parte occidentale dello Stato. È un'area montagnosa, perciò Hargheisa si trova in una valle racchiusa degli Altipiani Galgodon (Ogo), ad un'elevazione di 1334 metri sopra il livello del Mare. Quest'altitudine dà ad Hargheisa e all'area circostante alla città un clima più mite della costa del Golfo di Aden (una delle zone più calde della Terra) e la sua regione ha un clima più o meno uguale. Le temperatura annuali vanno dai 13 ai 32 gradi Celsius.

Su Hargheisa ogni anno scende abbastanza pioggia e quando la città era più piccola era circondata da ampie foreste. Tuttora esiste qualche foresta di ginepro. Inoltre, vicino ad Hargheisa ci sono le fertili montagne di Sheik e di Dallo, zone molto piovose nell'arco dell'anno.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cfr. il lemma Hargheisa sul DOP
  2. ^ Cfr. il lemma Hargheisa sulla Treccani
  3. ^ Africa Orientale Italiana
  4. ^ Somalia
  5. ^ Viggiare Sicuri sito curato dal Ministero degli affari esteri. e [1]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]