Giuseppe Bartolomei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Bartolomei
Giuseppe bartolomei.jpg

Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
Durata mandato 18 ottobre 1980 –
1º agosto 1982
Predecessore Giovanni Marcora
Successore Calogero Antonio Mannino

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
sen. Giuseppe Bartolomei
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Anghiari
Data nascita 12 gennaio 1923
Luogo morte Roma
Data morte 28 settembre 1996
Professione impiegato
Partito DC
Legislatura IV, V, VI, VII, VIII
Gruppo Democrazia Cristiana
Circoscrizione Toscana
Collegio Montevarchi, Arezzo
Pagina istituzionale

Giuseppe Bartolomei (Anghiari, 12 gennaio 1923Roma, 28 settembre 1996[1][2]) è stato un politico italiano, già ministro della Repubblica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iscrittosi fin da giovane nella Democrazia Cristiana, il suo primo incarico istituzionale è quello di consigliere comunale ad Arezzo; sempre ad Arezzo ricopre il ruolo di segretario provinciale Democristiano. Il grande salto è nel 1961, anno nel quale diventa capo della segreteria di Amintore Fanfani Presidente del Consiglio.

Arriva in Parlamento nella IV Legislatura, eletto al Senato della Repubblica con la DC; Bartolomei viene poi confermato senatore fino all'ottava Legislatura. Nel corso della sua attività parlamentare è stato varie volte capogruppo della DC e nei governi Forlani, Spadolini I e II, è ministro dell'Agricoltura e delle Foreste.

Alla fine della sua esperienza in Parlamento, assume l'incarico di presidente della Banca Toscana, che mantiene fino alla sua scomparsa, nel settembre 1996.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bartolomei, Giuseppe - Scheda senatore - Cinecittà Luce - Senato della Repubblica
  2. ^ Giuseppe Bartolomei

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]