Giovanni Maria Trabaci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Maria Trabaci (Montepeloso, 1575Napoli, 31 dicembre 1647) è stato un compositore e organista italiano, attivo durante la prima era barocca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Montepeloso, ora Irsina, presso Matera, Trabaci era figlio di Antonio e Ippolita Galluccio. Il 1º dicembre 1594, grazie alla sua piacevole voce da tenore, fu nominato cantante della Capella della Santa Casa dell'Annunziata di Napoli, dove C. Lombardi era maestro di cappella e Ascanio Mayone e G. Marancia erano rispettivamente primo e secondo organista. Contemporaneamente egli fu attivo come organista presso l'Oratorio dei Filippini, dove nel 1597 venne inaugurato un nuovo organo.

Dalle dediche presenti nelle Villanelle et arie alla napolitana (1606) e nel Secondo Lib. de Madrigali a 5 voci (1611) è possibile dedurre che all'epoca fosse al servizio anche della famiglia di Ottavio Di Capua Del Balzo. Il 30 ottobre 1601 succedette a Benedetto Narduccio come organista nella cappella del palazzo reale del viceré spagnolo, posizione precedente tenuta dallo spagnolo Cristobal Obregon e dal fiammingo Jean de Macque (il quale nel 1599 era diventato direttore della cappella).

Nel 1602 venne nominato secondo organista Mayone e nel settembre del 1614, succedendo a De Macque, assunse la carica di maestro di cappella, posto che terrà per tutta la vita. Come accadde analogamente alcuni decenni prima per la Cappella musicale della Basilica di San Marco di Venezia, Trabaci diede inizio alla serie di maestri di nazionalità napoletana: infatti precedentemente i vari direttori della cappella provenivano tutti dall'estero: D. Ortiz (1555-1570), F. Martinez de Loscos (1570-1583), B. Le Roy (1583-1598) e infine de Macque (1599-1614). Dal 1625 al 1630 fu anche, per la seconda volta, organista all'Oratorio dei Filippini. Alla direzione della cappella reale napoletana succedette Andrea Falconieri.

Considerazioni sull'artista[modifica | modifica wikitesto]

Trabaci fu principalmente noto per i suoi lavori con la musica per strumenti a tastiera, che includono ricercari, canzoni e toccate. Egli inoltre scrisse numerose composizioni vocali sacre e profane.

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Musica sacra vocale[modifica | modifica wikitesto]

  • 21 Motectorum, per 5-6 voci e 8 voci
  • 8 rithmis, per 5 voci
  • 3 Missarum et 6 motectorum, per 4 voci
  • 21 Psalmarum pro vesperis et completario totius anni, cum 4 antiphinis et 4 missae, per 4 voci
  • Sylvae amonicae
  • 23 Hinni e 23 motetti, per 8 voci e basso continuo
  • 13 Psalmi vespertini cum 6 rithmis, per 4 voci
  • 13 Motetti, per 5 voci (1634)
  • 4 Passionem
  • 4 Messe
  • Laudaum, per 4 voci
  • Salmo, per 4 voci

Musica profana vocale[modifica | modifica wikitesto]

  • Il primo libro de (21) madrigali (per 5 voci
  • (14) Villanelle et arie alla napolitana a 3 e a 4 (per 2-3 voci
  • Il secondo libro de (20) madrigali (per 5 voci
  • Madrigale per 5 voci
  • Solo aria e aria, per 3 voci

Musica per tastiera[modifica | modifica wikitesto]

  • Ricercate, canzone francese, capricci, canti fermi, gagliarde, partite diverse, toccate, durezze e ligature, e un madrigale passagiato nel fine (1603, Napoli)
  • Il secondo libro de ricercate & altri varij capricci (1615, Napoli)
  • 7 galliarde
  • 5 versetti

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • U. Prota-Giurleo: Giovanni Maria Trabaci e gli organisti della real cappella di palazzo di Napoli, in L’organo, vol. I, pp. 185-7 (1960)
  • R.J. Jackson: The Keyboard Music of Giovanni Maria Trabaci (dissertazione, University of California, Berkeley, 1964)
  • R. Jackson: The Inganni and the Keyboard Music of Trabaci, in Journal of the American Musicological Society, vol. XXI, pp. 204-8 (1968)
  • R. Jackson: On Frescobaldi's Chromaticism and its Background, in The Musical Quarterly, vol. LVII, pp. 255-69 (1971)
  • K. Fischer: La posizione di Ascanio Mayone e Giovanni Maria Trabaci nello sviluppo del ricercare, in La musica a Napoli durante il Seicento, pp. 252-83 (Napoli, 1985)
  • F. Hammond: Girolamo Frescobaldi and the Hypothesis of Neapolitan Influences, pp. 217-36
  • W. Witzenmann: Rapporti fra la musica strumentale di Trabaci e quella di Frescobaldi, pp. 237-51
  • C. Stembridge: Music for the Cimbalo Cromatico and other Split-Keyed Instruments in Seventeenth-Century Italy, in Performance Practice Review, vol. V, pp. 5-43 (1992)
  • R. Jackson: Giovanni Maria Trabaci, in New Grove Dictionary of Music and Musicians

Controllo di autorità VIAF: 51805826 LCCN: n81093441